“Intendo rassicurarla in merito all’impegno del Governo, in tutte le sue articolazioni e componenti, per pervenire a una rapida e positiva soluzione della vicenda”

È QUESTA LA RISPOSTA INVIATA OGGI DAL PREMIER GIUSEPPE CONTE AL PRESIDENTE SICILIANO NELLO MUSUMECI, IN MERITO AL SEQUESTRO DI DUE MOTOPESCHERECCI DI MAZARA DEL VALLO, AVVENUTO IL PRIMO SETTEMBRE A 35 MIGLIA A NORD DI BENGASI

61

“Intendo rassicurarla in merito all’impegno del Governo, in tutte le sue articolazioni e componenti, per pervenire a una rapida e positiva soluzione della vicenda. Io stesso sto seguendo il caso su base quotidiana con tutta la determinazione che il caso richiede”. E’ questa la risposta odierna che il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte in una nota inviata al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in merito al sequestro dei due motopescherecci di Mazara del Vallo “Antartide” e “Medinea”, avvenuto il primo settembre a 35 miglia a nord di Bengasi.

Nei giorni scorsi, il governatore, con un documento, aveva chiesto al premier: “un autorevole intervento, presso le autorità libiche, affinché si pervenga a una rapida e indolore soluzione della triste vicenda, che sta creando sgomento e inquietudine nella mia Isola”.

Ora…, da Palazzo Chigi è arrivato un riscontro, per testimoniare che Conte condivide “pienamente l’attenzione e la preoccupazione manifestate da Musumeci”.