Lo ha riferito il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la sua partecipazione alla cerimonia svoltasi a Vittorio Veneto

«FESTEGGIARE IL 25 APRILE SIGNIFICA CELEBRARE IL RITORNO DELL'ITALIA ALLA LIBERTA' E ALLA DEMOCRAZIA»

272

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha celebrato il 74° Anniversario della Liberazione a Vittorio Veneto, città decorata della Medaglia d’Oro al Valor Militare. Il Capo dello Stato, al suo arrivo, ha reso omaggio al Monumento ai Caduti e successivamente è intervenuto alla cerimonia commemorativa al teatro Lorenzo Da Ponte.

Hanno preso la parola: «Roberto Tonon (sindaco di Vittorio Veneto); Luca Zaia (presidente della Regione Veneto); Giulia Albanese (professoressa associata di Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi di Padova) e Francesca Meneghin (staffetta partigiana di Vittorio Veneto)».

Nel corso della celebrazione sono stati eseguiti i brani “Preghiera del partigiano”, “KZ”” e “Monte Pasubio”. La cerimonia si è conclusa con l’intervento del presidente Mattarella. Al termine il Capo dello Stato ha visitato il Museo della Battaglia.