L’opinione di BilGiu, sugli intenti del Sindaco di Messina Cateno De Luca

"LE PRIVATIZZAZIONI E LA SVENDITA, DI TUTTE LE PROPRIETA' DEL COMUNE"

399

L’opinione di BilGiu, sugli intenti del primo cittadino peloritano Cateno De Luca: “complimenti al Sindaco. Soluzione eccellente e d’altronde da tempo organizzata, era chiaro che non vedeva l’ora di dirlo chiaramente. Le privatizzazioni e la svendita di tutte le proprietà del Comune di Messina e quindi di proprietà dei cittadini in un sol colpo spostare tutto il patrimonio pubblico in mano ai privati, e la giustificazione puerile e di facciata sarebbe quella di non poterne mantenere i costi di manutenzione, e quindi, piuttosto che spiegare ai cittadini/proprietari messinesi perchè non è possibile procedere alla loro manutenzione e sfruttarne le possibilità di occupazione si svende tutto senza nemmeno chiedersi o chiedere se la cittadinanza sia d’accordo”.

“Il Sindaco spieghi perchè non è possibile occuparsi dei beni del Comune, spieghi a questo proposito cosa comporta il Fiscal Compact e il pareggio di bilancio; il Sindaco, considerata la sua predisposizione alla lotta e che ama sostenere di non aver timore di niente e di nessuno, lo faccia contro queste leggi e regolamenti e chiami a raccolta i cittadini messinesi a sostenerlo. Oppure ha timore che i -poteri forti- lo possano abbandonare? Lei si sta comportando peggio di un commissario liquidatore qualunque, quando non resterà null’altro da svendere, quando non potrà più aumentare i costi dei servizi, quando non potrà più aumentare tasse e imposte, quando i cittadini non saranno più in condizione di pagare i tributi o per farlo dovranno accontentarsi di sopravvivere, allora lei non ci sarà più, sarà seduto sulla poltrona agognata di governatore della Sicilia, avrà portato a termine il suo compito, che non era quello di rendere Messina una città più civile, sicura, laboriosa, pulita, efficiente, ne tantomeno di aver -civilizzato- i suoi cittadini, sarà stato quello di averli ancor di più impoveriti, tartassati, schiacciati, subissati, e resi ancor più dipendenti da certi poteri di quanto non lo fossero già, e avrà contribuito alacremente a mettere nelle mani dei -privati- tutto il patrimonio pubblico della città. Grazie davvero Sindaco”!