Nella Lista “Giovani per De Luca”, alle elezioni del 10 giugno, il capolista sarà Lorenzo Crespi

IL NOTO ATTORE MESSINESE

837

Nell’ambito di quella che è una costante evoluzione elettorale, in vista di una ottimale composizione delle liste in campo alle prossime consultazioni amministrative del 10 giugno, lo staff di un noto parlamentare regionale che è anche uno dei competitori per la conquista della carica di primo cittadino della nostra comunità cittadina, comunica che: “non deve più accadere che ventimila giovani lascino la città, devono costruire qui il loro futuro avendo anche loro un’occasione”.

Il noto attore messinese Lorenzo Crespi, protagonista di numerosi film e fiction, annuncia così la sua candidatura al consiglio comunale di Messina con il candidato sindaco on. Cateno De Luca nella lista Giovani per De Luca: “mi candido perchè mi sono sempre occupato dei ragazzi e voglio trasmettere loro alcuni valori come il rispetto per la patria, per la loro terra e le sue tradizioni. Voglio ricordare loro il rispetto per il prossimo, contro l’emarginazione sociale e l’indifferenza”.

Prosegue Crespi: “mi candido con Cateno perché credo nel suo progetto per dare finalmente una svolta alla mia città e farla rinascere, voglio che nessuno più resti indietro. Tutti devono poter avere una possibilità e anche i familiari di chi è vissuto in situazioni complicate devono poter lavorare e non devono essere lasciati soli dalle istituzioni. Credo sia giusto prima pensare a chi è nato in un determinato territorio e poi agli altri per evitare che molti giovani abbandonino la città”.

Conclude Crespi: “Cateno è una persona straordinaria anche a Roma mi hanno parlato bene di lui. È l’uomo giusto per far diventare finalmente protagonista Messina”.

Spiega Cateno De Luca: “sono felice di avere capolista, nella nostra lista Giovani per De Luca, Lorenzo Crespi che è un grande artista ed un esempio per tanti giovani. È molto generoso da parte sua volersi dedicarsi al prossimo e spendersi per dare consigli ai ragazzi che vivono in condizioni difficili”.