“Ora, non sara’ piu’ come prima?”

E' QUESTO CHE SI È CHIESTO IERI SERA, IL SINDACO DI MESSINA CATENO DE LUCA NEL POST IN CUI HA PUBBLICATO UN FILMATO DI UN'ORA DOPO LE 23.00 NEL QUALE HA CERCATO DI DIFENDERSI DALLE ACCUSE PIOVUTEGLI ADDOSSO TRA SABATO 11 E LUNEDI' 13 APRILE

0
659

“Ora, non sara’ piu’ come prima?”. E’ questo che si e’ chiesto ieri sera, il sindaco di Messina Cateno De Luca nel post in cui ha pubblicato on line un filmato di un’ora dopo le 23.00 nel quale ha cercato di difendersi dalle accuse piovutegli addosso tra sabato 11 aprile e lunedi’ 13.

De Luca ha parlato delle inesattezze dell’articolo della blogger Selvaggia Lucarelli di martedi’ 14, di quelle de Le Iene, la trasmissione di Mediaset, delke critiche avanzate dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune, dottor Angelo Fabio Costantino, del messaggio… -#iorustuacasapicazzimei e delle conseguenti reprimende dell’arcivescovo monsignor Giovanni Accolla, ma anche del corteo per accompagnare il feretro del Signor Rosario Sparacio fratello del boss Luigi al Cimitero e di come i politici del M5S Giulia Grillo e Francesco D’Uva si siano inseriti in questa ultima vicenda, annunciando querele soprattutto verso l’ex ministra della Salute… “fatta fuori”… dal suo stesso Partito.

Tutti gli argomenti, li ha trattati dopo i minuti iniziali dedicati ad alcune informazioni a lui fatte conoscere da un amico esperto di comunicazione che gli ha rivelato la sua posizione attuale:

  • 27° per numero di seguaci su Facebook, tra i politici italiani;
  • 7° con i maggiori consensi in Italia;
  • 1° esponente della Politica in Sicilia, dal punto di vista della popolarita’.