Palmira Mancuso (Cambiamo Messina dal Basso): “49 gg 15 ore e 19 min… finalmente felice di non essere stata costretta a spendere il mio tempo come giornalista”

"PER DARE SPAZIO, A DUE DEI CANDIDATI CHE PIU' HANNO MOTIVATO LA MIA SCELTA POLITICA"

0
718

In vista delle prossime elezioni del 10 giugno, per rinnovare le cariche elettive di Palazzo Zanca, alcuni candidati (e non solo loro), contano il tempo che separa tutti noi da questo importante evento.

Una di esse, è Palmira Mancuso, che spogliatasi dei panni di giornalista ha deciso di scommettersi in una nuova avventura… quella politica, come componente di una delle liste a sostegno del primo cittadino uscente, Accorinti.

La Mancuso, è intervenuta sulla conferenza stampa congiunta (tenutasi questa mattina nella Sala Consiliare di Palazzo dei Leoni, indetta da Dino Bramanti e Cateno De Luca per siglare un patto tra i due) ed ha affermato: “49 gg 15 ore e 19 min… finalmente felice di non essere stata costretta a spendere il mio tempo come giornalista per dare spazio a due dei candidati che più hanno motivato la mia scelta politica. Cateno è un ottimo comunicatore, un grande comico e mi divertono tantissimo le sue battute”.

“Del resto se c’è gente che crede davvero che si possa entrare a Palazzo Zanca e mandar via dirigenti in barba al diritto sindacale o eliminare le circoscrizioni ben sapendo che dipende dalla Regione, o addirittura fare un casinò, non è colpa di Cateno. Ma io so per certo che ci sono messinesi intelligenti. L’appeal di Bramanti è invece indicativo dell’entusiasmo con cui ha dovuto dire si a chi gli ha chiesto di candidarsi. Ma considerando cosa ha prodotto il team comunicazione Bonsignore-Brancato cinque anni fa, sono piuttosto ottimista. E sempre più convinta che Renato Accorinti sindaco di Messina è l’unica strada percorribile per rinnovare la classe politica tutta”.