Salvatore Sorbello (Gruppo Misto – ME): “Il sindaco eletto dai cittadini, ha il diritto di portare avanti il suo programma”

"NOI SIAMO TENUTI AL CONTROLLO E NON ALL'AFFOSSAMENTO"

0
762

Salvatore Sorbello, consigliere comunale del Gruppo Misto di Messina, ha scritto in un suo post su Facebook, quanto segue: “il sindaco eletto dai cittadini ha il diritto di portare avanti il suo programma. Smettiamola! Noi siamo tenuti al controllo e non all’affossamento! Si è detto di tutto sull’Agenzia, io per primo, ho posto questioni e dubbi di natura interpretativa di ogni tipo che ritenevo più utili ed a maggior garanzia per il raggiungimento dell’obiettivo. C’è stato un confronto serrato, al quale il sindaco non si è sottratto”.

“Lo stesso, in quella sede, ha anticipato anche il fatto che l’ass. Falcone non sarebbe venuto in Aula, non per sgarbo istituzionale ma proprio per rispetto e serietà nei confronti dell’iter regionale già avviato con la richiesta di censimento straordinario che attende risposta e che solo a seguito del quale si potrà avere un quadro più chiaro sulla portata degli impegni da assumere e sostanzialmente accettati. Non vi era alcun senso che venisse in Aula”.

“I -nostri- soldi, quelli dei messinesi, non li deve portare personalmente lui con la carriola o con la borsa. Il sindaco è stato chiaro, non possiamo permetterci di perdere questa opportunità, peraltro, istituita per Legge. Il tempo della filosofia, anche quella mia, è finito! O dentro o fuori! Sulla richiamata responsabilità dei consiglieri relativa agli atti che deliberano, non c’è molto da dire. Sapevamo benissimo che il ruolo comportasse l’assunzione di certe responsabilità, mica ce l’ha ordinato il medico di dover stare qui! Sono disposto ad uscire dall’Aula con i braccialetti se l’assunzione del rischio comportasse anche questo. Via le baracche da Messina!! Coraggio”.