Sull’avviso di sgombero del litorale, si è tenuto un incontro con i pescatori a San Saba

LO HA RESO NOTO IERI, L'ASSESSORA AI BENI DEMANIALI MARITTIMI, DEL COMUNE DI MESSINA DAFNE MUSOLINO CHE HA CHIARITO: "NON ABBIAMO CAMBIATO IDEA, NON FAREMO DIETROFRONT DI FRONTE AI NOSTRI DOVERI ISTITUZIONALI"

422

Sull’avviso di sgombero del litorale, l’assessora ai beni demaniali marittimi del Comune di Messina Dafne Musolino, ieri ha scritto sulla sua pagina Facebook: “oggi, insieme al consigliere Francesco Pagano, ho incontrato i pescatori di San Saba per illustrare loro, come ho già fatto a Torre Faro, il modo in cui l’Amministrazione comunale intende agire per lo sgombero del litorale e il riassetto dell’intero settore. Ho proposto di fare un censimento delle imbarcazioni effettivamente in uso e di individuare le aree per il rimessaggio, ribadendo peró con fermezza che procederemo ad eliminare le cause di pericolo e di inquinamento ambientale, così come comunicato nell’avviso dell’8 aprile scorso”.

“Non abbiamo cambiato idea, nè faremo dietrofront di fronte ai nostri doveri istituzionali che sono, principalmente, quelli di garantire la sicurezza e l’incolumità di quanti frequentano le spiagge e la restituzione alla libera fruizione del litorale messinese. Gli incontri di questi ultimi due giorni hanno confermato che anche i pescatori amatoriali e professionali chiedono che si faccia ordine nel litorale e che venga loro consentito di praticare la pesca in sicurezza e nel rispetto delle regole. Sono molto soddisfatta del lavoro svolto fin qui, perché mi ha consentito di spiegare a tutti l’evidente strumentalizzazione che è stata fatta sull’atto di avviso dell’8 aprile e al contempo ho potuto dimostrare concretamente come l’Amministrazione si confronti apertamente con la cittadinanza per migliorare la propria attività. #avantitutta – #marelibero – #amministrazionedeluca -#spiaggesicure”.