“Tutte le regioni a statuto speciale, in virtù del d.lgs. n. 112 del 1998, hanno acquisito le funzioni e le connesse risorse in tema di incentivi alle imprese artigiane…, unica Regione rimasta al palo quella siciliana, con lo schema di norma di attuazione dello Statuto speciale bloccato da tanti anni in un rimpallo di responsabilità tra Roma e Palermo”

LO ANNUNCIANO IN UNA NOTA CONGIUNTA DIFFUSA OGGI, IL DEPUTATO NAZIONALE ADRIANO VARRICA E IL SOTTOSEGRETARIO AL MEF ALESSIO VILLAROSA, ENTRAMBI PENTASTELLATI

137

“Tutte le regioni a statuto speciale, in virtù del d.lgs. n. 112 del 1998, hanno acquisito le funzioni e le connesse risorse in tema di incentivi alle imprese artigiane. Unica Regione rimasta al palo quella siciliana, con lo schema di norma di attuazione dello Statuto speciale bloccato da tanti anni in un rimpallo di responsabilità tra Roma e Palermo”. Lo annunciano in una nota congiunta il deputato nazionale Adriano Varrica e il Sottosegretario al MEF Alessio Villarosa.

Entrambi i PortaVoce dei 5 Stelle scrivono: “dal nostro insediamento in questa legislatura stiamo seguendo passo dopo passo l’iter istruttorio, purtroppo bloccato da anni, per il trasferimento delle competenze in materia di incentivi alle imprese artigiane alla Regione Siciliana. Abbiamo appena ottenuto il nulla osta dal Ministero dell’economia e delle finanze per lo schema di decreto che garantirà alle PMI siciliane circa 37 milioni di euro annui che spettano loro”. 

I due pentastellati concludono: “dopo aver superato questo scoglio, faremo pressione per ottenere gli ultimi passaggi che ci porteranno al decreto finale. Contemporaneamente ci stiamo battendo per salvare le risorse del 2020, cercando di fare in modo che il trasferimento di competenze alla Regione si perfezioni in tempo utile per consentire il salvataggio di queste risorse”.