Alla presenza del sindaco Federico Basile, dell’assessore alla Protezione civile Massimiliano Minutoli e del direttore generale Salvo Puccio, è stata illustrata oggi a Palazzo Zanca la campagna informativa delle pratiche di Protezione civile ‘Io non rischio 2023’

L’INIZIATIVA, PATROCINATA DAL COMUNE DI MESSINA, È PROMOSSA DAL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, IN COLLABORAZIONE CON ANPAS (ASSOCIAZIONE NAZIONALE PUBBLICHE ASSISTENZE), INGV (ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA), RELUIS (RETE DEI LABORATORI UNIVERSITARI DI INGEGNERIA SISMICA), FONDAZIONE CIMA (CENTRO INTERNAZIONALE IN MONITORAGGIO AMBIENTALE), CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME E ANCI, L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI... LA CAMPAGNA INFORMATIVA SI TERRÀ DOMANI, SABATO 20, E DOMENICA 21 MAGGIO, DALLE ORE 10 SINO ALLE 18, AL CENTRO COMMERCIALE DI TREMESTIERI, DOVE VOLONTARIE E VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE INVITANO LA CITTADINANZA A PARTECIPARE PER SCOPRIRE IL CONTRIBUTO CHE CIASCUNO DI NOI PUÒ DARE PER RIDURRE IL RISCHIO DEGLI INCENDI BOSCHIVI

313

Alla presenza del sindaco Federico Basile, dell’assessore alla Protezione civile Massimiliano Minutoli e del direttore generale Salvo Puccio, è stata illustrata oggi a Palazzo Zanca la campagna informativa delle pratiche di Protezione civile ‘Io non rischio 2023’. Alla conferenza stampa hanno preso parte l’ing. Salvatore Scollo del dipartimento regionale di Protezione civile; l’arch. Gustavo Lampi del Corpo forestale della Regione siciliana; e la presidente dell’associazione Mari e Monti 2004 Giovanna Filocamo.

“Su questi temi il Comune è all’avanguardia ed ha raccolto numerosi consensi sino allo svolgimento nel 2022 dell’esercitazione nazionale ‘Sisma dello Stretto’ – ha evidenziato il sindaco Basile -. Iniziative come queste risultano essere fondamentali perché informano la cittadinanza sulle norme comportamentali da tenere a seguito di eventi dei quali non si può mai conoscere lo sviluppo e l’intensità. In caso di rischio, è importante sapere come comportarsi non solo a livello personale, ma prima di tutto per la salvaguardia dell’intera collettività, reagendo sempre in maniera consapevole. Per tale ragione la prevenzione rappresenta un aspetto fondamentale”.

L’assessore Minutoli ha spiegato che “all’interno del Piano di Protezione civile è prevista la sezione ‘rischio incendi interfaccia’, su cosa fare e come comportarsi se si avvista un incendio boschivo, se ci si trova coinvolti e/o per evitarlo. Questa edizione della campagna ‘Io non rischio 2023’ coinvolge l’associazione di volontariato Mari e Monti 2004, che tramite i propri comunicatori opportunamente formati dai dipartimenti nazionale e regionale di Protezione civile sensibilizzano ed istruiscono le persone sui possibili rischi presenti sul nostro territorio in caso di incendi. L’obiettivo è far vivere la campagna ‘Io non rischio’ tutto l’anno, per diffondere la cultura della prevenzione e la conoscenza delle buone pratiche di Protezione civile”.

Il direttore generale Salvo Puccio ha sottolineato come “la pianificazione di un Piano di Protezione civile aggiornato e funzionante sia fondamentale per una buona prevenzione, com’è già accaduto in occasione dell’emergenza idrica dello scorso novembre 2022, quando si è usufruito della mappatura delle strutture censite e dei relativi dati, e questo concetto è applicabile al tema di oggi degli incendi boschivi. L’appuntamento di domani e domenica è un’occasione importante per la cittadinanza per fornire spunti e approfondimenti sui rischi presenti sul nostro territorio e sui comportamenti utili da adottare per proteggere se stessi e l’ambiente in cui si vive”.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Messina, è promossa dal dipartimento della Protezione civile, in collaborazione con Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Reluis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ANCI, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani… la campagna informativa si terrà domani, sabato 20, e domenica 21 maggio, dalle ore 10 sino alle 18, al Centro Commerciale di Tremestieri, dove volontarie e volontari di Protezione civile invitano la cittadinanza a partecipare per scoprire il contributo che ciascuno di noi può dare per ridurre il rischio degli incendi boschivi. Per l’edizione 2023, per la prima volta, alle giornate nazionali del mese di ottobre si aggiunge l’iniziativa di maggio dedicata a rischi specifici in vista della stagione estiva. Saranno allestiti 15 punti informativi dedicati al rischio vulcanico e 27 gazebo “Io non rischio” in 13 regioni destinati a informare la collettività su un rischio che nel periodo estivo purtroppo registra un notevole picco, quale gli incendi boschivi.

Oltre all’appuntamento al Centro Commerciale di Tremestieri, ‘Io non rischio’ è disponibile anche online all’indirizzo www.facebook.com/iononrischio2023. Inoltre, sul sito ufficiale www.iononrischio.protezionecivile.it e sui canali social della campagna (Facebook, Twitter e Instagram), con l’hasthag #iononrischio2023 è possibile consultare materiale informativo e trovare notizie utili, mentre per ricevere informazioni sull’appuntamento di Tremestieri il contatto è Sicilia/associazione Mari e Monti 2004, referente Giovanna Filocamo 3488030868 – mariemonti2004.me@virgilio.it .