Dopo la partita Milan-Napoli di domenica sera, in un vagone della linea metropolitana del capoluogo lombardo un gruppo di tifosi rossoneri ha intonato il coro ‘Noi non siamo napoletani’: sul posto era presente un supporter partenopeo, Guglielmo Caruso, che di pronta risposta ha replicato ‘Che peccato, ognuno nasce con un problema’ [Video]

ECCO LE DICHIARAZIONI DI GIANNI SIMIOLI (RADIO MARTE - NAPOLI) E FRANCESCO EMILIO BORRELLI (CONSIGLIERE REGIONALE CAMPANO DEL GRUPPO DI EUROPA VERDE)

0
407

Dopo la partita Milan-Napoli di domenica sera, in un vagone della linea metropolitana del capoluogo lombardo un gruppo di tifosi rossoneri ha intonato il coro ‘Noi non siamo napoletani’: sul posto era presente un supporter partenopeo, Guglielmo Caruso, che di pronta risposta ha replicato ‘Che peccato, ognuno nasce con un problema’. In breve tempo il video ha fatto il giro dei social. Contattato lunedì mattina da La Radiazza di Gianni Simioli, Caruso ha spiegato di “odiare questo tipo di offese, pur amando il tifo degli sfottò” e di aver incontrato, fortunatamente, un gruppo “intelligente” che non ha poi replicato oltre.

“Un intervento da annali. Purtroppo le discriminazioni territoriali fanno ancora tristemente parte del tifo italiano. Ma all’odio non si replica con altro odio, ma con ironia e civiltà, esattamente come ha fatto Guglielmo. A lui vanno i nostri complimenti”, hanno dichiarato Simioli e Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.