È stata presentata a Brolo la sesta edizione del Giro della Sicilia, a fare gli onori di casa il sindaco della cittadina e deputato regionale Giuseppe Laccoto che ha sottolineato come “il ciclismo è strumento privilegiato per la conoscenza dei territori e delle sue radici culturali… per questo motivo ritengo che il Giro della Sicilia che si svolgerà nel prossimo mese di maggio tra Brolo e altri comuni del comprensorio sia una grande opportunità di promozione turistica”

"DA SINDACO E DA DEPUTATO REGIONALE - HA AGGIUNTO LACCOTO - SONO MOLTO SODDISFATTO DELLA SCELTA DEGLI ORGANIZZATORI DI AVER INDIVIDUATO I NEBRODI COME SEDE DI SVOLGIMENTO DI QUESTA MANIFESTAZIONE SPORTIVA CHE, CREDO, SI SPOSI BENISSIMO CON LE CARATTERISTICHE DEL NOSTRO TERRITORIO: CENTINAIA DI PARTECIPANTI E LE LORO FAMIGLIE PROVENIENTI DA OGNI PARTE DEL MONDO AVRANNO L'OPPORTUNITÀ DI AMMIRARE LE NOSTRE BELLEZZE NATURALISTICHE E CULTURALI E SONO CERTO CHE A MOLTI DI LORO VERRÀ VOGLIA DI RITORNARE... MI AUGURO CHE QUESTA MANIFESTAZIONE STIMOLI LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI CITTADINI, PROMUOVA IL TURISMO SOSTENIBILE E CONSOLIDI IL LEGAME TRA LA NOSTRA COMUNITÀ E L'AMBIENTE CHE CI CIRCONDA"

194

È stata presentata a Brolo la sesta edizione del Giro della Sicilia, a fare gli onori di casa il sindaco della cittadina e deputato regionale Giuseppe Laccoto che ha sottolineato come “il ciclismo è strumento privilegiato per la conoscenza dei territori e delle sue radici culturali… per questo motivo ritengo che il Giro della Sicilia che si svolgerà nel prossimo mese di maggio tra Brolo e altri comuni del comprensorio sia una grande opportunità di promozione turistica”.

“Da sindaco e da deputato regionale – ha aggiunto Laccoto – sono molto soddisfatto della scelta degli organizzatori di aver individuato i Nebrodi come sede di svolgimento di questa manifestazione sportiva che, credo, si sposi benissimo con le caratteristiche del nostro territorio: Centinaia di partecipanti e le loro famiglie provenienti da ogni parte del mondo avranno l’opportunità di ammirare le nostre bellezze naturalistiche e culturali e sono certo che a molti di loro verrà voglia di ritornare… mi auguro che questa manifestazione stimoli la partecipazione attiva dei cittadini, promuova il turismo sostenibile e consolidi il legame tra la nostra comunità e l’ambiente che ci circonda”.

Presente anche l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, onorevole Elvira Amata: “desidero rivolgere agli organizzatori del Giro della Sicilia il mio più vivo apprezzamento per la manifestazione cicloturistica che rappresenta senz’altro una rilevante occasione di promozione del nostro territorio e delle aree interne. Un’iniziativa che raduna tanti partecipanti stranieri dall’Australia, Olanda, Germania, Cina che certamente conserveranno un ricordo pieno di immagini, sapori e profumi della nostra meravigliosa terra. Un modo autentico di raccontare il nostro patrimonio stimolando curiosità e voglia di vivere la nostra splendida a isola”.

Presenti anche quasi tutti i rappresentanti istituzionali dei 26 Comuni che, nel corso delle 5 tappe previste, alla quale si aggiunge la tappa cicloturistica dell’Etna, saranno protagonisti di questa nuova edizione del Giro della Sicilia: Naso, Capo d’Orlando, Rocca di Caprileone, Torrenova, San Marco d’Alunzio, Frazzanò, Longi, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Patti, Floresta, Ucria, Raccuja, Sant’Angelo di Brolo, Sinagra, Castell’Umberto, Tortorici, San Salvatore di Fitalia, Falcone, Basicò, Montalbano Elicona, San Piero Patti, Valdina, Brolo, Ficarra, Piraino.

Iscrizione
Per iscriversi occorre compilare, entro il 23 maggio, il form presente nel sito ufficiale del Giro di Sicilia (https://www.girodellasicilia.com/iscrizione/). E’ prevista la possibilità di iscriversi soltanto alla gara, al costo di 300 euro, e la possibilità di iscrizione alla gara inclusa la prenotazione dell’hotel per l’intera durata del Giro, al costo di 930 euro.