E’ stata una settimana all’insegna del potenziamento del controllo del territorio quella che va dal 28 al 31 agosto, attraverso mirati servizi predisposti dal Questore della provincia di Ragusa dr. Vincenzo Trombadore con specifiche ordinanze, finalizzati a garantire una maggiore percezione della sicurezza grazie ad una rafforzata presenza sul territorio di pattuglie della Polizia di Stato che hanno operato quotidianamente nelle varie fasce orarie

I CONTROLLI HANNO INTERESSATO TUTTO IL TERRITORIO DELLA PROVINCIA, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE LOCALITÀ BALNEARI ED AI CENTRI STORICI CHE NELL’ULTIMA SETTIMANA HANNO REGISTRATO LA PRESENZA DI NUMEROSI VILLEGGIANTI E TURISTI, IN VISTA DELLA CHIUSURA DELLA STAGIONE ESTIVA

222

E’ stata una settimana all’insegna del potenziamento del controllo del territorio quella che va dal 28 al 31 agosto, attraverso mirati servizi predisposti dal Questore della provincia di Ragusa dr. Vincenzo Trombadore con specifiche ordinanze, finalizzati a garantire una maggiore percezione della sicurezza grazie ad una rafforzata presenza sul territorio di pattuglie della Polizia di Stato che hanno operato quotidianamente nelle varie fasce orarie.

I controlli hanno interessato tutto il territorio della provincia, con particolare riguardo alle località balneari ed ai centri storici che nell’ultima settimana hanno registrato la presenza di numerosi villeggianti e turisti, in vista della chiusura della stagione estiva. In tale contesto sono state messe in campo n. 108 pattuglie tra Volanti e pattuglie degli Uffici investigativi che hanno effettuato numerosi posti di controllo nel territorio ibleo che hanno portato all’identificazione al controllo di n. 1512 persone e n. 73 veicoli, anche con il contributo tecnico/specialistico della Sezione Polizia Stradale.

Inoltre, sono state elevate n. 71 contravvenzioni al codice della strada con sequestri e fermi amministrativi di veicoli. Per garantire l’osservanza delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria alle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale nonché alle misure di Prevenzione di Personale i poliziotti hanno proceduto complessivamente al controllo di 50 persone, denunciando uno straniero che era sottoposto agli arresti domiciliari risultato assente al momento del controllo ed un ragusano sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. che non è stato trovato a casa nell’orario previsto dalla legge in occasione di un controllo serale.

Altre 16 persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per vari reati tra i quali furto aggravato, violazione di domicilio, minacce aggravate, invasione di edifici, sostituzione di persona e violazione di domicilio, guida in stato di ebbrezza, guida senza patente ed omessa custodia di cose sottoposte al sequestro.

La condotta contra legem delle persone denunciate sarà vagliata dall’Autorità Giudiziaria nell’ambito dei procedimenti penali che si sono instaurati nei loro confronti. I servizi di controllo del territorio continueranno anche nei prossimi giorni, in vista della chiusura della stagione estiva, in previsione di una maggiore movimentazione di persone e veicoli.