Gli Agenti delle Volanti di Reggio Calabria hanno arrestato un 60enne reggino in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio

NEL CORSO DI UN’ATTIVITÀ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO, SVOLTA NELLA ZONA SUD DELLA CITTÀ, L’ATTENZIONE DEGLI OPERATORI VENIVA ATTIRATA DA UN SOGGETTO, GIÀ NOTO ALLE FORZE DI POLIZIA, CHE SI TROVAVA NEI PRESSI DI UNA BOTTEGA VINICOLA

204

Gli Agenti delle Volanti di Reggio Calabria hanno arrestato un 60enne reggino in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Nel corso di un’attività di controllo del territorio, svolta nella zona sud della città, l’attenzione degli operatori veniva attirata da un soggetto, già noto alle forze di polizia, che si trovava nei pressi di una bottega vinicola.

Alla vista della pattuglia, con atteggiamenti sospetti, l’uomo si rifugiava all’interno dell’esercizio commerciale e, con un gesto repentino, gettava fuori da una finestra un pacchetto di sigarette, nel tentativo inequivocabile di disfarsene.

Prontamente bloccato e sottoposto a perquisizione, in una tasca del borsello che indossava veniva rinvenuta una busta di plastica trasparente con all’interno della polvere bianca, suddivisa in dieci involucri di cellophane termosaldati, mentre dal pacchetto di sigarette gettato poco prima dall’uomo ne venivano recuperati altri sette identici ai precedenti.

Oltre ai 17 involucri di sostanza stupefacente, che dalle analisi svolte dal personale del Gabinetto di Polizia Scientifica è risultata essere cocaina, per un peso complessivo di 8.30 grammi, gli Agenti della Polizia di Stato hanno rinvenuti 170 euro in contanti e diversi frammenti di cellophane utilizzati per il confezionamento.

L’uomo, che nel corso dell’attività si è rifiutato di fornire dettagli sul proprio conto agli operatori, veniva tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e deferito per il rifiuto di indicazioni sulla propria identità.