I Carabinieri del N.O.E. di Catanzaro, coadiuvati dal personale della Stazione Carabinieri di Gizzeria (CZ), nel corso delle attività finalizzate alla tutela dell’ambiente ed alla salvaguardia della salute pubblica, al termine di un’attività ispettiva, che ha interessato un’area di 1.000 mq del comune di Gizzeria, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il responsabile dell’area tecnica del citato comune per violazioni della normativa ambientale sullo stato di gestione di un centro stoccaggio di rifiuti differenziati

I MATERIALI DI RISULTA, SONO QUELLI ORIGINATI DALLA RACCOLTA URBANA

0
144

I Carabinieri del N.O.E. di Catanzaro, coadiuvati dal personale della Stazione Carabinieri di Gizzeria (CZ), nel corso delle attività finalizzate alla tutela dell’ambiente ed alla salvaguardia della salute pubblica, al termine di un’attività ispettiva, che ha interessato un’area di 1.000 mq del comune di Gizzeria, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il responsabile dell’area tecnica del citato comune per violazioni della normativa ambientale sullo stato di gestione di un centro stoccaggio di rifiuti differenziati originati dalla raccolta urbana.

In particolare, i militari accertavano la cattiva gestione dei rifiuti che avveniva direttamente sul nudo terreno ed in assenza di qualsiasi sistema di raccolta delle acque piovane. L’intera area è stata posta sotto sequestro preventivo per un valore complessivo che si aggira attorno ai 100.000,00 Euro.