I Carabinieri della Stazione di Falcone tra il 03 ed il 04 giugno hanno dato esecuzione ad una misura cautelare, per maltrattamenti in famiglia ed atti di persecuzione, nei confronti di un 48enne

A CHIEDERE IL PROVVEDIMENTO, È STATO IL SOSTITUITO PROCURATORE DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI PATTI (GUIDATA DAL DOTTOR ANGELO VITTORIO CAVALLO), ALESSANDRO LIA

0
46

I Carabinieri della Stazione di Falcone tra il 03 ed il 04 giugno hanno dato esecuzione ad una misura cautelare, per maltrattamenti in famiglia ed atti di persecuzione, nei confronti di un 48enne.

In una vicenda riguardante la difficile convivenza tra due fratelli, un uomo e una donna di Falcone. La donna, unitamente al compagno, è stata assoggettata a ripetuti maltrattamenti da parte del fratello, il quale, serbando acredine nei confronti dei due conviventi, ha compiuto plurimi atti di molestie, ingiurie, minacce di morte, vessazioni e provocazioni.

I militari coordinati dal sostituto Procuratore della Repubblica di Patti, Dott. Alessandro Lia, hanno permesso di richiedere e ottenere dall’Ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Patti, l’applicazione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del soggetto, di quarantotto anni. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.