I giudici del Tribunale Amministrativo Regionale di Catania hanno respinto la Richiesta di Sospensiva dell’Isola pedonale esistente sul viale San Martino a Messina, nel contesto di un Giudizio Amministrativo intentato da una dozzina di commercianti del centro città che attraverso il Gravame puntavano all’annullamento della Delibera della Giunta guidata dal sindaco Federico Basile

CON L'ATTO IMPUGNATO, I RAPPRESENTANTI DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE MESSINESE HANNO INTRODOTTO LA PEDONALIZZAZIONE, AD OGGI, FINO AL 7 GENNAIO 2024

129

I giudici del Tribunale Amministrativo Regionale di Catania hanno respinto la Richiesta di Sospensiva dell’Isola pedonale esistente sul viale San Martino a Messina, nel contesto di un Giudizio Amministrativo intentato da una dozzina di commercianti del centro città che attraverso il Gravame puntavano all’annullamento della Delibera della Giunta guidata dal sindaco Federico Basile.

Con l’Atto impugnato, i rappresentanti dell’Amministrazione comunale messinese hanno introdotto la pedonalizzazione, ad oggi, fino al 7 gennaio 2024. I magistrati amministrativi hanno rigettato la prima Domanda sottolineando, soprattutto, come non vi sia alcun nesso fra la possibilità di sosta sul viale San Martino e il maggiore afflusso delle auto, visto che si tratta di aree dove già vige il divieto di sosta. La vicenda non è ancora conclusa, dato che l’attuale pronuncia non è stata resa sul merito della questione sollevata, la quale sarà discussa successivamente.