I magistrati della Procura Distrettuale di Catania, nell’ambito delle indagini a carico di un 55enne di Adrano indagato per il reato di rapina aggravata, hanno richiesto e ottenuto nei suoi confronti la misura cautelare della custodia in carcere, eseguita nelle scorse ore dai carabinieri

ATTRAVERSO LE INDAGINI, I MILITARI, AVREBBERO RICOSTRUITO IL COMPORTAMENTO DELL'UOMO CHE IL 7 NOVEMBRE DEL 2021 A BRONTE AVREBBE SORPRESO ALLE SPALLE UNA 77ENNE CHE CAMMINAVA LUNGO LA VIA MONSIGNOR SAITTA STRATTONANDOLA E STRAPPANDOLE CON VEEMENZA LA COLLANINA D'ORO

0
114

I magistrati della Procura Distrettuale di Catania, nell’ambito delle indagini a carico di un 55enne di Adrano indagato per il reato di rapina aggravata, hanno richiesto e ottenuto nei suoi confronti la misura cautelare della custodia in carcere, eseguita nelle scorse ore dai carabinieri.

Le indagini, condotte dai militari, hanno fatto luce sulla condotta dell’uomo che a Bronte, il 7 novembre scorso, avrebbe sorpreso alle spalle una 77enne che camminava a piedi lungo via Monsignor Saitta, strattonandola e strappandole con forza due collanine d’oro, dandosi poi alla fuga.

L’anziana donna, che ha riportato escoriazioni al collo, si è rivolta ai carabinieri di Bronte che, dopo avere acquisito le immagini dei filmati dei sistemi di videosorveglianza della zona, hanno identificato l’indagato che tra l’altro era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria. L’uomo, raggiunto dal provvedimento cautelare del g.i.p. del Tribunale etneo, è stato accompagnato presso il carcere catanese di Piazza Lanza.