I responsabili del Dipartimento della Protezione Civile sedente presso la Regione Siciliana hanno diramato una allerta arancione [per rischio incendi e ondate di calore, con livello (2) di preallerta esteso a tutte le nove province in riferimento a possibili roghi e addirittura di livello (tre) rosso, per quel che concerne le ondate di calore nelle città di Catania e Palermo], che sarà valida dalle 0.00 fino alle successive 24 ore

NEI DUE PRINCIPALI COMUNI DELL'ISOLA, SI PERCEPIRA' UNA TEMPERATURA VARIABILE FRA I 36 ED I 38 GRADI

0
91

I responsabili del Dipartimento della Protezione Civile sedente presso la Regione Siciliana hanno diramato una allerta arancione [per rischio incendi e ondate di calore, con livello (2) di preallerta esteso a tutte le nove province in riferimento a possibili roghi e addirittura di livello (tre) rosso, per quel che concerne le ondate di calore nelle città di Catania e Palermo], che domani registreranno una temperatura percepita tra i 36 ed i 38 gradi.

IL SIGNIFICATO DEL LIVELLO ARANCIONE
Temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio.

IL SENSO DELL’ALLERTA ROSSA
Ondata di calore (condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi). Adottare interventi di prevenzione per la popolazione a
rischio.

LE PREVISIONI
Il gran caldo continuerà per tutta la settimana, prevedendo in tal caso che nei luoghi non lambiti dal mare la colonnina di mercurio potrebbe raggiungere e superare i 40 gradi che oggi si sono registrati a Naso e a Pettineo. Nel Comune di Messina la temperatura massima rilevata dalla stazione di monitoraggio del Sais (Sistema agrometeorologico informativo siciliano), è stata di 34,4 gradi.