Ieri, mercoledì 15 novembre 2023, alla Prefettura di Messina si è tenuto il tavolo tecnico finalizzato alla pianificazione interistituzionale delle azioni a supporto della popolazione, in vista dell’interruzione idrica programmata per domani venerdì 17 novembre, necessaria per l’esecuzione in sicurezza dei primi interventi progettuali sulla condotta adduttrice per la “Mitigazione delle Vulnerabilità dell’Acquedotto Fiumefreddo” che, viste le condizioni meteo favorevoli, verranno realizzati secondo cronoprogramma

ALL’INCONTRO HANNO PRESO PARTE TUTTI GLI ENTI INTERESSATI RELATIVAMENTE ALLE ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE, AI QUALI AMAM E COMUNE DI MESSINA HANNO ILLUSTRATO IL PROGRAMMA DEI LAVORI CHE SARANNO AVVIATI ALLE ORE 7 DI VENERDÌ 17 E CHE DOVREBBERO CONCLUDERSI NELL’ARCO DI 24 ORE

138

Ieri, mercoledì 15 novembre 2023, alla Prefettura di Messina si è tenuto il tavolo tecnico finalizzato alla pianificazione interistituzionale delle azioni a supporto della popolazione, in vista dell’interruzione idrica programmata per domani venerdì 17 novembre, necessaria per l’esecuzione in sicurezza dei primi interventi progettuali sulla condotta adduttrice per la “Mitigazione delle Vulnerabilità dell’Acquedotto Fiumefreddo” che, viste le condizioni meteo favorevoli, verranno realizzati secondo cronoprogramma.

All’incontro hanno preso parte tutti gli enti interessati relativamente alle attività di Protezione civile, ai quali AMAM e Comune di Messina hanno illustrato il programma dei lavori che saranno avviati alle ore 7 di venerdì 17 e che dovrebbero concludersi nell’arco di 24 ore. Già dalla mattinata di sabato 18, dunque, l’acqua potrebbe tornare a scorrere nella condotta che da Fiumefreddo approvvigiona la rete idrica cittadina, “ma i tempi di ripristino della distribuzione non potranno essere immediati e avverranno – riferisce AMAM – gradualmente nell’arco delle successive 24 ore per normalizzarsi nella giornata di domenica 19 novembre”.

In particolare è stato condiviso e descritto il Piano di supporto alla popolazione predisposto da AMAM e Comune di Messina, con il supporto dell’azienda speciale Messina Social City, e definiti i presidi previsti ad hoc. A partire dalle ore 7 di venerdì 17, sarà attivo il COC (Centro Operativo Comunale) raggiungibile al numero telefonico 090-22866, sino a regolare erogazione idrica.

Saranno poi garantite n. 10 postazioni per la distribuzione di acqua potabile:

  • n. 4 RUBINETTI FISSI presso gli impianti: SEDE AMAM, viale Giostra – Ritiro; Via Girolamo Savonarola, incrocio via Onofrio Gabriele (pressi p.zza Castronovo); viale Europa, pressi Ospedale Piemonte; viale Principe Umberto, pressi Serbatoio Torre Vittoria – incrocio con la via Michele Amari;
  • n. 6 AUTOBOTTI che stazioneranno presso: viale Annunziata, all’incrocio con via Ciaramita e viaAntonino Agostino (fronte rifornimento Esso); piazza Francesco Fazio – Camaro; viale Principe Umberto, pressi Serbatoio Torre Vittoria (incrocio con via Michele Amari); SS114 pressi Salita Zafferia – Parcheggio Centro Commerciale Today; piazza Granatari S.S. 113 dir km 11,00 – all’incrocio con via Nuova; piazza della Repubblica, fronte Stazione Centrale FF.SS.!

A due giorni dall’interruzione programmata – Comune e AMAM – invitano i cittadini a verificare già da adesso la funzionalità dei propri sistemi di accumulo idrico (serbatoi, cisterne, autoclavi) o dei pozzi privati e facciano un consumo parco e senza sprechi di acqua potabile, visto che le proprie riserve potrebbero essere già bastevoli per le ore di effettiva sospensione.