Il bakery chef messinese Francesco Arena si conferma uno dei più grandi panificatori italiani

OGGI, A ROMA, PRESSO LO SPAZIO FIELD A PALAZZO BRANCACCIO, SONO STATI PREMIATI I MIGLIORI FORNAI D’ITALIA

0
110

Il bakery chef messinese Francesco Arena si conferma uno dei più grandi panificatori italiani. Oggi, a Roma, presso lo Spazio Field a Palazzo Brancaccio, sono stati premiati i migliori mastri fornai d’Italia che fanno parte della prestigiosa Guida Pane & Panettieri 2023 del Gambero Rosso e Francesco Arena ha riconfermato la sua presenza in guida con il massimo riconoscimento dei 3 Pani.

La Guida pone una particolare attenzione verso quegli artigiani sempre al passo con i tempi che esprimono il legame col territorio, valorizzano e rispettano la materia prima e sfornano prodotti di eccellenza. Si premia quel pane che racconta i grani con le loro mille sfumature, si premia la fatica di chi si sveglia molto presto, quando la città dorme ancora, e si mette all’opera per sfornare capolavori del gusto che accompagneranno alcuni dei momenti più belli della giornata, quelli in cui ci si siede a tavola in famiglia per condividere il pasto. Il pane nella sua semplicità mette d’accordo tutti ma è un prodotto in continua evoluzione e il Panificio Arena di via Tommaso Cannizzaro a Messina sa mettere insieme passato e futuro, accontentando tutti i palati, anche i più esigenti e propensi a scoprire le novità che da Francesco Arena non mancano mai. Si tratta di un doppio riconoscimento per la famiglia Arena che a Messina sforna pane da tre generazioni. La Guida infatti ha riconfermato anche i Due Pani per l’insegna storica, il Panificio Masino Arena, nel villaggio S’Agata, a Messina.

“Sono contento della riconferma di questi premi – ha commentato Francesco Arena – perché significa che quello che abbiamo fatto fino ad ora sta portando dei grandi risultati e sono molto soddisfatto dei miei ragazzi che mi supportano ogni giorno, anche durante la mia assenza, e che stanno facendo un lavoro eccellente”.

“É bellissimo poter valorizzare i giovani su cui ho scommesso, che oggi sono una bellissima realtà. Un ringraziamento particolare, infine, va a mia moglie Francesca e alle mie figlie che mi sono sempre state vicine” – ha concluso Arena.