Il porticciolo Marina del Nettuno di Messina è uno dei due porticcioli siciliani, entrambi sono della provincia di Messina, che ottengono la bandiera blu assegnata per le buone pratiche ambientali dalla Foundation for Enviromental Education, l’organizzazione internazionale no profit, con sede in Danimarca, che promuove le buone pratiche ambientali

I CRITERI SECONDO CUI L’ORGANIZZAZIONE OGNI ANNO ASSEGNA IL RICONOSCIMENTO SONO BEN 33

173

Il porticciolo Marina del Nettuno di Messina è uno dei due porticcioli siciliani, entrambi sono della provincia di Messina, che ottengono la bandiera blu assegnata per le buone pratiche ambientali dalla Foundation for Enviromental Education, l’organizzazione internazionale no profit, con sede in Danimarca, che promuove le buone pratiche ambientali.

I criteri secondo cui l’organizzazione ogni anno assegna il riconoscimento sono ben 33. Si va da i controlli sul sistema di depurazione a quello sulla raccolta differenziata. Il Marina del Nettuno, da diversi anni, aderisce al LifeGate PlasticLess il cui obiettivo è contribuire concretamente alla pulizia dei mari eliminando la plastica.

Inaugurato nel 1998, il Marina del Nettuno, ottiene la bandiera blu per il terzo anno consecutivo. Può ospitare sino a 160 barche e ospita uno dei ristoranti più rinomati della città affidato a Chef Pasquale Caliri.

“Siamo orgogliosi di questo riconoscimento che rappresenta una conferma- afferma Ivo Blandina presidente della Comet la società che gestisce il Marina – siamo pronti ad effettuare nuovi investimenti rivolti al rispetto dell’ ambiente e del nostro mare”.