Il sindaco di Messina Federico Basile e gli assessori con deleghe alle Politiche sociali Alessandra Calafiore e ai Tributi Roberto Cicala, nel corso di una conferenza stampa ieri a palazzo Zanca, hanno illustrato le modalità di accesso alla riduzione TARI (o esenzione totale) per i soggetti in stato di disagio economico e quelle per avere diritto ad un contributo sulla bolletta TARI per i donatori di sangue

"ABBIAMO CONVOCATO QUESTA CONFERENZA STAMPA – HA EVIDENZIATO IL SINDACO BASILE – PER SPIEGARE ALLA CITTADINANZA TEMPI E MODALITÀ PER ADERIRE ALL'ESENZIONE E ALLA RIDUZIONE DELLA TARI: COME GIÀ AVVENUTO NEL 2023, ANCHE QUEST'ANNO L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE RIPROPONE LA POSSIBILITÀ DI RICEVERE UN CONTRIBUTO SOLIDARISTICO A CHI HA DONATO DEL SANGUE, GARANTENDO AI DONATORI AGEVOLAZIONI PER UN GESTO NOBILE E ALTRUISTICO... ANCHE PER IL 2024 ABBIAMO PREVISTO UN FONDO DA DESTINARE AI SOGGETTI CHE SI TROVANO IN DISAGIO ECONOMICO PER OTTENERE UN CONTRIBUTO SULLA BOLLETTA TARI DEL 2024 OPPURE LA TOTALE ESENZIONE... MI ERO IMPEGNATO IN TAL SENSO E SONO STATE INDIVIDUATE DELLE SOMME CON UNA VARIAZIONE DI BILANCIO... AGGIUNGO CHE SIAMO NEL 2024 E BISOGNA LAVORARE CON STRUMENTI TELEMATICI E NON PIÙ CARTACEI; NELL’ERA COVID IL NOSTRO SISTEMA HA FUNZIONATO ABBASTANZA BENE”

159

Il sindaco di Messina Federico Basile e gli assessori con deleghe alle Politiche sociali Alessandra Calafiore e ai Tributi Roberto Cicala, nel corso di una conferenza stampa ieri a palazzo Zanca, hanno illustrato le modalità di accesso alla riduzione TARI (o esenzione totale) per i soggetti in stato di disagio economico e quelle per avere diritto ad un contributo sulla bolletta TARI per i donatori di sangue.

“Abbiamo convocato questa conferenza stampa – ha evidenziato il sindaco Basile – per spiegare alla cittadinanza tempi e modalità per aderire all’esenzione e alla riduzione della Tari: Come già avvenuto nel 2023, anche quest’anno l’Amministrazione comunale ripropone la possibilità di ricevere un contributo solidaristico a chi ha donato del sangue, garantendo ai donatori agevolazioni per un gesto nobile e altruistico… anche per il 2024 abbiamo previsto un fondo da destinare ai soggetti che si trovano in disagio economico per ottenere un contributo sulla bolletta TARI del 2024 oppure la totale esenzione… mi ero impegnato in tal senso e sono state individuate delle somme con una variazione di bilancio… aggiungo che siamo nel 2024 e bisogna lavorare con strumenti telematici e non più cartacei; nell’era Covid il nostro sistema ha funzionato abbastanza bene”.

“Le due misure – ha proseguito l’assessore Cicala – sono cumulabili. E’ un’attività congiunta tra i due assessorati. Prima del 10 maggio andremo in Consiglio comunale con la delibera dell’assessora Calafiore che porterà i nuovi criteri per l’esenzione/riduzione per il 2024. Dal 10 al 30 maggio, sempre che questa volta il Consiglio ci consenta di fare tutto in maniera digitale, lanceremo il Bando per la richiesta di esenzione/riduzione Tari 2024, in modo tale che nei primi di giugno ci sia la graduatoria nuova del 2024 e nella bolletta da elaborare entro il 30 giugno inseriremo i beneficiari, gli esenti o coloro che dovranno pagare una Tari in misura ridotta. Qualora fossero beneficiari anche nel 2023, e in caso di pagamenti regolari, procederemo con la compensazione. Faremo in modo di azzerare entro quest’estate ogni debito verso i contribuenti beneficiari di questo contributo. In caso di rimborso, ci vorrà qualche mese. Pubblicheremo una graduatoria con il numero di protocollo ricevuto dalla piattaforma in maniera digitale, tramite pec oppure allo sportello. Il beneficiario, con il suo Spid, prima della bolletta del 31 luglio, potrà visualizzare tra maggio e giugno in piattaforma la graduatoria con l’importo riconosciuto. Per quanto riguarda le agevolazioni ai donatori di sangue, è necessaria la regolarità contributiva, non essendo legata ad un disagio economico, pena l’esclusione della domanda. Quest’ultima sarà telematica e dovrà essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui sono state effettuate le due donazioni. Dal 10 al 30 giugno lanceremo la piattaforma in cui si dovrà presentare la domanda per il contributo solidaristico di 200 euro per donatore e 100 per ogni componente della famiglia. La misura si avrà nella bolletta del saldo 2024”.

L’assessora Calafiore, nel corso del suo intervento, ha sottolineato che: “procederò alla presentazione in Consiglio comunale della delibera di Giunta municipale relativa alle modalità di accesso all’esenzione e alla riduzione in base alle varie fasce di reddito. Confidiamo nella collaborazione dell’Aula consiliare per poi emettere il Bando di adesione. L’attuazione di questa misura è più che mai necessaria e indispensabile alla luce dell’estinzione del reddito di cittadinanza. Si prevede anche un’assistenza nella compilazione telematica per chi dovesse riscontrare difficoltà nella compilazione delle domande”.