Impegno costante degli agenti della Polizia di Stato a San Lorenzo dove il commissariato di zona, in collaborazione con la divisione Polizia Amministrativa della Questura, Polizia Roma Capitale e 4 pattuglie dei Carabinieri hanno presidiato e monitorato lo svolgersi della movida

E' UN MOVIMENTO CHE CARATTERIZZA IL QUARTIERE NEL FINE SETTIMANA

0
56

Impegno costante degli agenti della Polizia di Stato a San Lorenzo dove il commissariato di zona, in collaborazione con la divisione Polizia Amministrativa della Questura, Polizia Roma Capitale e 4 pattuglie dei Carabinieri hanno presidiato e monitorato lo svolgersi della movida che caratterizza il quartiere nel fine settimana.

I controlli, tesi non solo al contrasto della movida, hanno avuto l’ulteriore obiettivo di garantire il rispetto delle misure per il contenimento della diffusione del Covdi 19. In tale ambito è stato elevata una sanzione ad un esercizio commerciale a Largo degli Osci per il mancato rispetto delle norme anti assembramento. In via Tiburtina, invece, i poliziotti hanno denunciato , a garanzia del corretto svolgersi della movida, il titolare di un bar per la vendita di alcolici a minori.

Nel corso di questi controlli, che hanno portato alla identificazione di 156 persone, gli agenti hanno altresì notificato, ad un esercizio commerciale, ubicato sempre in via Tiburtina, il provvedimento – ai sensi dell’art 100 del T.U.L.P.S, con il quale il Questore di Roma ha disposto la sospensione temporanea della licenza, con chiusura del locale per 5 giorni.

Il provvedimento, adottato a seguito dell’istruttoria avviata dalla Divisione Polizia Amministrativa della Questura, è stato emesso a seguito delle irregolarità riscontrate nella vendita per asporto di bevande alcoliche e in virtú di una precedente chiusura provvisoria dell’attività per 3 giorni. Al termine di ogni servizio personale Ama ha provveduto alla pulizia delle strade e al ripristino del decoro urbano.