La situazione…, riguardante i minori allontanati dalle mamme e la violenza istituzionale

“LE DONNE E LE MADRI..., CONTINUANO A PRESIDIARE IN TUTTA ITALIA”

243

Testo…, tratto da… www.paeseroma.it!

“Ripartiamo con Milano e Torino, poi Roma, Parma, Firenze o sarà Rivoluzione Materna o niente cambierà”, così annunciano #RivoluzioneMaterna, #MaternaMente, #MovimentiAMOciVicenza, #MaisonAntigone.

Continua il comunicato “nessuna vacanza per noi. Non per le donne e le madri. Costrette a subire violenza istituzionale e rivittimizzazione da parte dei tribunali italiani, che attraverso la Legge 54/2006 e le metodologie filo pasiste, ormai prassi acquisita, si vedono sottrarre i figli o minacciate da questo infame ricatto.

La nostra vita spezzata. Ma quel che è peggio quella dei nostri figli.

Innocenti vittime di un sistema politico-economico-giuridico-accademico che da sempre tratta le donne, le madri ed i bambini come terreno di conquista e potere!

Ed è violenza economica, anche. Una violenza inaudita e devastante. Che mantiene in piedi un indecente lucro sulla nostra pelle. Voluta da molti padri (nella stragrande maggioranza dei casi) e attuata dalle nostre istituzioni. Bambini inascoltati e considerati colpevoli di amare la propria madre o semplicemente e naturalmente di cercare di sottrarsi al violento. Madri punite per essere tali. Resettaggi e sequestri eseguiti su ordine di padri (sempre nella maggior parte dei casi) vendicativi e violenti con modalità da Gestapo. Istituzioni che eseguono contro ogni trattato nazionale e internazionale sui diritti di donne e bambini, torture e sequestri.

La relazione madre-figlio demonizzata, patologizzata, ipermedicalizzata, i referti “copi-incolla”.

Perizie basate su teorie naziste, denunce archiviate e condanne ignorate.

Abbiamo tonnellate di registrazioni e documentazioni.

Ma tutto tace. Vergogna!

Vogliamo che ci vengano restituiti I nostri figli.

Che cessino una volta per tutte i prelievi coatti. Che venga abolita la legge 54/2006!

Che venga vietato l’insegnamento delle teorie pasiste e denunciati coloro che ne applicano i contenuti. A partìre dale Ctu, Ctp, assistenti sociali, giudici, tutti!

Che vengano incriminati tutti e tutte coloro che hanno contribuito a questa strage, a tutti i livelli! A partire da chi vuole tutto questo. I padri.

Come donne e come femministe rivendichiamo la maternità come fulcro della nostra diversità, e di questa società. La maternità è femminista!

No al dualismo donna-madre.

Per questo, riprendiamo a presidiare come donne e madri a partire da Milano e Torino….

Da metà settembre, date da stabilire a brevissimo.

Ci proponiamo, dopo i tribunali e le prefetture, di presidiare le Procure della Repubblica, perchè hanno il compito di controllare l’osservanza delle leggi e la corretta amministrazione della giustizia. Andiamo in Procura, denunciando abusi, violazioni di legge, persecuzioni giudiziarie, prelevamenti violenti compiuti nel disprezzo della salute e della volontà dei bambini coinvolti.

Portiamo in Procura le ingiustizie reali che le madri dei vari territori hanno subito e subiscono con I loro figli ogni giorno.

Abbiamo bisogno di tutte voi”, questo il comunicato e l’invito di #RivoluzioneMaterna, promossa da #MaternaMente, #MovimentiAMOciVicenza, #MaisonAntigone