L’artista monzese YOU, dopo l’esposizione al primo padiglione dedicato ai Non Fungible Token e presente alla Biennale di Venezia, e grazie alla collaborazione con l’autore LBS (alias Bruno Salvatore Latella), porta in Città alcune sue opere del progetto artistico CryptoTramp

SBARCA A MESSINA PER LA PRIMA VOLTA L’ARTE RIVOLUZIONARIA DEGLI NFT ALL’EVENTO VITTORIA POMERIGGIO D’ARTE IL 30 GIUGNO 2022 ALLE ORE 19:00 PRESSO IL SUNSET DI MORTELLE

0
311

L’artista monzese YOU, dopo l’esposizione al primo padiglione dedicato agli NFT alla Biennale di Venezia, e grazie alla collaborazione con l’autore LBS (alias Bruno Salvatore Latella), porta a Messina per la prima volta alcune sue opere NFT del progetto artistico CryptoTramp. I lavori dell’artista potranno essere ammirati all’esposizione “Vittoria Pomeriggio D’Arte” il 30 giugno 2022 alle ore 19:00 presso il Sunset di Mortelle (Messina).

Lo scopo dell’evento è quello di promuovere gli artisti emergenti del territorio messinese, stavolta però includendo anche artisti più affermati da varie parti d’Italia Alphatelescopii (alias Daniele Mircuda), Mr. Holyshit (aka Sergio Campolo), LBS (alias Bruno Salvatore Latella), Annalaura Princiotto e YOU, che porterà per la prima volta sul territorio messinese l’arte degli NFT.

Nomi degli artisti partecipanti: “Alessandra Giacoppo, Alphatelescopii, Aniram Arts, Annalaura Princiotto, Annalisa Rando, Automa, Carmelo Samperi, Cecilia Coletta, Claudia Rizzo, Come Ti Pare, Davide Basile, Francesco Ingemi, Grazia D’Arrigo, LBS, Marco Castiglia, Martina Camano, Maurizio La Spina (Elle Esse Emme), Miccia (Miriam Tuccia), Nunzio Enrico Bonina, Racconto Riccardo, Regina Branca e Aria Savasta, Riccardo Grande, Mr. Holyshit (Sergio Campolo), Sofia Bernava, YOU”.

Nota Biografica
“Non so disegnare, non so scolpire, non so fare illustrazioni e nemmeno 3d. Per fortuna, per questo ci sono i pittori, gli scultori ed i grafici… io sono solo un artista” in questa citazione si potrebbe racchiudere l’idea artistica di YOU. Ragazzo Italiano che è passato dalle provocazioni su strada come street artist ad un progetto unico, in un mondo innovativo come quello degli NFT. Il progetto nasce da una performance dell’artista che ha vissuto come clochard per più di 20 giorni in giro per l’europa, dove l’unica differenza stava nell’elemosinare crypto valute. Da li ha poi elaborato 1991 opere fotografiche, tutte scattate una a una, creando quindi il primo progetto generativo reale al mondo. Il progetto è stato scelto ed esibito alla Biennale di Venezia 2022, nel loro primo padiglione di apertura verso il mondo digitale degli NFT ed in altri grandi eventi europei legati al mondo NFT.