L’Assessore alla Viabilità Salvatore Mondello rende noto che nel pomeriggio di ieri si è tenuta presso la Prefettura di Messina una riunione del Comitato Operativo Viabilità, per valutare le misure operative predisposte in previsione del controesodo estivo, notoriamente caratterizzato da una intensificazione significativa della mobilità veicolare

IL TUTTO, IN LINEA CON IL MONITORAGGIO DEL TRAFFICO

0
262

L’Assessore alla Viabilità Salvatore Mondello rende noto che nel pomeriggio di ieri si è tenuta presso la Prefettura di Messina una riunione del Comitato Operativo Viabilità, per valutare le misure operative predisposte in previsione del controesodo estivo, notoriamente caratterizzato da una intensificazione significativa della mobilità veicolare. Il tutto, in linea con il monitoraggio del traffico e le attività di assistenza all’utenza, secondo le indicazioni fornite dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

All’incontro, presieduto dal Viceprefetto Carmelo Musolino, hanno partecipato, oltre all’Assessore Mondello ed i tecnici comunali, i referenti di Questura, Polizia stradale, Arma del Carabinieri, Vigili del Fuoco, Anas, Cas. E’ stato innanzitutto ribadito che l’impostazione organizzativa degli anni scorsi, che prevedeva la gestione del traffico diretto agli imbarcaderi, si è dimostrata idonea ad arginare i disagi degli automobilisti in transito e dell’utenza cittadina. Si è dunque convenuto di riproporre i medesimi schemi con alcune variabili che il Comune di Messina ha predisposto e che prevedono, tra l’altro, l’utilizzo di una cartellonistica modulare pronta lettura, che indirizzi in maniera chiara gli automobilisti verso gli imbarchi, riducendo significativamente le interferenze con il traffico urbano.

Più precisamente sono stati previsti tre diversi percorsi di instradamento, identificati come fase 1, 2 e 3 dei flussi veicolari, che saranno progressivamente attivati dal Comune di Messina in base alle necessità, partecipando il tutto in tempo reale ai componenti del COV. La fase 1, di minore impatto, sarà direttamente attivata dal Comune e comunicata alle sale operative e di pronto intervento. La fase 2 verrà attivata in condivisione con le Forze di Polizia, mentre l’eventuale attivazione della fase 3 verrà disposta direttamente in sede di COV, convocato all’uopo.

Contestualmente, anche in ambito provinciale verrà assicurato il potenziamento dei servizi di viabilità e di assistenza, che saranno a cura delle Forze dell’Ordine e del Cas, che garantirà l’apertura di tutti i caselli di Messina–Tremestieri per mitigare il deflusso verso nord; saranno inoltre potenziate le squadre di pronto intervento autostradale e di assistenza all’utenza.