Le dichiarazioni di Simona Leto, residente a Rignano Flaminio (Roma), sul provvedimento di una magistrata che ha assentito al diritto alla coabitazione presso la propria casa per il suo ex… da lei denunciato [Video]

SONO CONTENUTE IN UN FILMATO PUBBLICATO GIOVEDÌ, SULLA PAGINA FACEBOOK DEL COMITATO #FEMMINICIDIO IN #VITA

159

Le dichiarazioni (sono contenute in un Post pubblicato sulla Pagina Facebook del Comitato #Femminicidio in #vita) di Simona Leto, residente a Rignano Flaminio (Roma), sul provvedimento di una magistrata Civile che ha assentito al diritto alla coabitazione presso la propria casa per il suo ex… da lei denunciato.

Si tratta di un uomo condannato due volte per atti persecutori e lesioni. Ora Simona tra qualche giorno, sara’ costretta a vivere con il suo aguzzino. Chiaramente…, la Leto si sente abbandonata, principalmente dalle istituzioni.

La donna ha riferito venerdi’ a Striscia la Notizia il programma di Canale5: “mi sento delusa da uno Stato assente, da una magistratura che sembra essere sorda e cieca, da un sistema che non difende le donne. La prossima vittima di femminicidio, ho scritto al procuratore di Tivoli, potrei essere io e non voglio rassegnarmi”.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.