Maxi operazione antimafia nel nisseno: dall’alba è scattata l’azione ‘Chimera’ contro il clan mafioso di Mazzarino

AD ESEGUIRE I FERMI, SONO STATI I CARABINIERI DELLA LOCALE STAZIONE

0
233

Articolo…, tratto da… www.blogsicilia.it.

Maxi operazione antimafia nel nisseno: dall’alba è scattata l’azione ‘Chimera’ contro il clan mafioso di Mazzarino. Si tratta dell’applicazione di ben 50 misure derivanti da diversi filoni di inchiesta sviluppati nell’arco di quattro anni fra il clan sotto esame, le relazioni con la Stidda gelese e con la ‘Ndrangheta Calabrese e le ramificazioni in Lombardia

I carabinieri di Caltanissetta stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di oltre 50 presunti affiliati al clan Sanfilippo di Mazzarino riconducibile proprio alla stidda gelese. I provvedimenti sono stati emessi dal Gip di Caltanissetta, su richiesta della Dda. Vengono eseguiti non solo nel territorio di Mazzarino ma in tutta la Sicilia e in parte d’Italia

Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, di associazione mafiosa, omicidio, estorsione, traffico di stupefacenti e detenzione di armi, reati aggravati dal metodo mafioso. Nel corso di quattro anni d’indagine, a carico dell’articolazione mafiosa denominata “famiglia Sanfilippo” riconducibile alla “Stidda”, sarebbero stati raccolti numerosi elementi circa i reati contestati e in particolare proprio l’associazione di tipo mafioso.

Il clan è noto, fra l’altro, per le sue ramificazioni. Durante l’indagine i carabinieri si sono imbattuti in rapporti con la ‘Ndrangheta calabrese e attraverso questa in ramificazioni dei clan nel Milanese dove sarebbero stati compiuti alcuni dei reati contestati nel tempo agli appartenenti all’associazione. Nell’ambito delle indagini gli inquirenti hanno anche fatto luce su due omicidi con il metodo della ‘lupara bianca’ avvenuti nel 1984 e nel 1991