Nella serata del 21 agosto u.s., la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto G.B., classe 1973, poiché sorpreso all’interno di un’abitazione privata sita nel centro cittadino, nella flagranza del reato di tentato furto

I MEMBRI DI UNA VOLANTE DEL COMMISSARIATO DI P.S., SONO INTERVENUTI A SEGUITO DELLA SEGNALAZIONE DEL PROPRIETARIO DELLA CASA PRIVATA PRESA DI MIRA DAL MALFATTORE

0
270

Nella serata del 21 agosto u.s., la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto G.B., classe 1973, poiché sorpreso all’interno di un’abitazione privata sita nel centro cittadino, nella flagranza del reato di tentato furto. La Volante del Commissariato di P.S. è intervenuta a seguito della segnalazione del proprietario dell’abitazione il quale riferiva della presenza di un individuo all’interno del proprio immobile, fornendo una descrizione dettagliata del ladro e dell’abbigliamento indossato.

Sul posto, gli agenti constatavano la veridicità della segnalazione, notando effettivamente la presenza di un individuo di sesso maschile, corrispondente alla descrizione fornita dal richiedente, il quale, posto innanzi la porta d’ingresso della privata abitazione, dopo essersi accorto dell’arrivo della Volante, repentinamente tentava di darsi alla fuga. Tuttavia, prima che il malvivente riuscisse a dileguarsi, i poliziotti bloccavano il tentativo di fuga del soggetto riconosciuto per G.B., soggetto noto in quanto gravato da svariati pregiudizi di polizia.

L’uomo veniva sotto posto a perquisizione che dava esito positivo in quanto nella tasca del pantalone veniva rinvenuto un cacciavite, mentre nello zaino dallo stesso in uso veniva rinvenuto un contenitore al cui interno si trovava una chiave esagonale di colore rosso con relative nr. 11 punte per giravite nonché una torcia a led USB perfettamente funzionante, tutti strumenti utilizzati dal malvivente per consumare l’atto delittuoso, non giustificandone il porto.

Per quanto sopra, nella flagranza di tentato furto aggravato in abitazione, l’uomo veniva tratto in arresto e condotto presso gli uffici del Commissariato di P.S. per le formalità di rito, ad esito delle quali veniva condotto presso la sua residenza per esser sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria. Nella mattinata odierna, in sede di udienza di convalida, il Tribunale di Marsala ha confermato la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico a carico dell’arrestato.