Nelle scorse ore…, vi è stato un altro arresto… effettuato dagli operatori della Squadra Volanti di Crotone

A FINIRE IN MANETTE, QUESTA VOLTA E' STATO IL QUARANTUNENNE CROTONESE A.R. CHE CON LA SCUSA DI PORTARE A SPASSO IL CANE SUL LUNGOMARE SI ADOPERAVA DEDICANDOSI ALLA SUA ATTIVITA' DI SPACCIO

0
22

Un altro arresto ad opera della Squadra Volanti di Crotone. Questa volta a finire in manette è stato un uomo che si aggirava sul lungomare cittadino con la scusa di portare a spasso il cane e così, fra l’utile e il dilettevole, A.R. quarantunenne crotonese, portava avanti la sua attività di spaccio credendo di passare inosservato, ma nulla sfugge agli occhi dei #poliziotti della Questura che, mentre svolgevano la normale attività di pattugliamento cittadino, nell’ottica della prevenzione e repressione dei reati, hanno notato l’uomo decidendo di procedere a un controllo.

Quest’ultimo si è subito dimostrato insofferente alla presenza degli operatori ed infatti celava all’interno del marsupio che indossava a tracolla una busta in cellophane contenente un ingente quantitativo di marijuana, 2 sigarette artigianali intrise di sostanza stupefacente e un piccolo bilancino di precisione “da passeggio”.

Naturalmente, i poliziotti, tenendo conto dell’atteggiamento e della personalità del soggetto, decidevano di estendere la perquisizione all’abitazione dell’uomo trovandovi all’interno altra sostanza stupefacente e materiale di confezionamento, per un totale complessivo di circa 90 grammi di droga tra marijuana e hashish.
L’uomo veniva pertanto tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto al giudizio direttissimo nella giornata odierna.

Tenuto conto della fermezza dell’impianto accusatorio, nonché dei precedenti specifici in materia posseduti dall’uomo, il Tribunale di Crotone convalidava l’arresto e, a seguito di richiesta di patteggiamento, A.R. è stato condannato ad un anno e due mesi di reclusione.