Si è svolto lo scorso venerdì 3 novembre, il primo Tavolo organizzativo, promosso dal Comune di Messina in seno al COC comunale in sinergia con la Società AMAM, finalizzato alla definizione del cronoprogramma degli interventi previsti dal progetto “MITIGAZIONE DELLE VULNERABILITÀ DELL’ACQUEDOTTO FIUMEFREDDO”

IN PARTICOLARE, SI È FATTO IL PUNTO SUI LAVORI CHE SARANNO EFFETTUATI GIÀ A PARTIRE DAL PROSSIMO 17 NOVEMBRE, CHE RICHIEDERANNO LA SOSPENSIONE IDRICA IN CITTÀ PER CONSENTIRE L’INSTALLAZIONE IN SICUREZZA DI APPARECCHIATURE IN N.9 PUNTI COMPRESI TRA PIEDIMONTE (CT) E SANT’ALESSIO (ME)

146

Si è svolto lo scorso venerdì 3 novembre, il primo Tavolo organizzativo, promosso dal Comune di Messina in seno al COC comunale in sinergia con la Società AMAM, finalizzato alla definizione del cronoprogramma degli interventi previsti dal progetto “MITIGAZIONE DELLE VULNERABILITÀ DELL’ACQUEDOTTO FIUMEFREDDO”.

In particolare, si è fatto il punto sui lavori che saranno effettuati già a partire dal prossimo 17 novembre, che richiederanno la sospensione idrica in città per consentire l’installazione in sicurezza di apparecchiature in n.9 punti compresi tra Piedimonte (CT) e Sant’Alessio (ME). In particolare, saranno eseguiti interventi sulla condotta per eliminare le criticità infrastrutturali; lavori per la realizzazione di un nuovo impianto di protezione catodica; la sostituzione di apparecchiature di sfiato e saracinesche a presidio degli scarichi non più efficienti; e il ripristino della galleria idraulica di Forza d’Agrò. In molti casi si interverrà con il taglio della tubazione e l’inserimento in linea delle nuove apparecchiature; si dovranno poi rimuovere le saracinesche in corrispondenza degli sfiati e degli scarichi da sostituire, pertanto sarà necessario sospendere la distribuzione dell’acqua attraverso la rete comunale e seguire un modello operativo condiviso con gli enti del territorio, al fine di ridurre i disagi per la popolazione.

A conclusione dell’incontro i lavori del tavolo tecnico sono stati aggiornamenti ai prossimi giorni, per definire in dettaglio tutte le attività a supporto dei cittadini, in vista dell’interruzione della distribuzione idrica in programma il prossimo 17 novembre, di cui AMAM darà ampia e tempestiva informazione.