Si svolgerà l’8 luglio presso il Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera, l’evento dal titolo “Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne: due personaggi tra letteratura, storia dell’arte e cronaca giudiziaria”

E' UNA INIZIATIVA ORGANIZZATA..., DALLA LOCALE SEZIONE DEL LIONS CLUB

0
146

Si svolgerà l’8 luglio presso il Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera, l’evento dal titolo “Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne: due personaggi tra letteratura, storia dell’arte e cronaca giudiziaria”, organizzato dal Lions Club Roccalumera Quasimodo, presieduto da Carlo Mastroeni, in collaborazione con il Comune di Roccalumera, La Fidapa sez. Santa Teresa Valled’Agrò, Anolf Messina, Archeoclub d’Italia sez. Area Jonica Messina ed il Leo Club Santa Teresa di Riva La serata è incentrata sulla vicenda umana ed artistica del grande pittore scultore del ‘900 Amedeo Modigliani e della compagna francese Jeanne Hébuterne, che verrà esaminata dai relatori che hanno curato i libri dai quali prenderà spunto la serata.

A raccontare la storia di questi due straordinari personaggi dell’arte europea e delle vicende che hanno travalicato anche la loro esistenza terrena, saranno tre personaggi d’eccezione: Dania Mondini, giornalista, conduttrice del Tg1, autrice di numerose inchieste per Rai News 24 e per media come l’Ansa e Il Messaggero. Claudio Loiodice, membro dell’American Society of Criminology, esperto in crimini finanziari e frodi internazionali. Prof.ssa Grazia Pulvirenti, docente di lingua tedesca dell’Universita di Catania, Presidente Fondazione “Pugelli”, scrittrice candidata al “Premio Strega 2021”.

L’evento sarà introdotto da Carlo Mastroeni Presidente L.C. Roccalumera Quasimodo e sarà moderato da Lalla Parisi Vice Presidente L.C. Roccalumera Quasimodo. Si discuterà di una delle storie più tragiche di contraffazione del mondo della storia dell’arte, con la falsificazione di dipinti, disegni e sculture, spacciati come opere di Amedeo Modigliani.

“Affare Modigliani” è il titolo del libro scritto da Dania Mondini e Claudio Loiodice, pubblicato durante il centenario della morte di Modigliani, all’interno, in un percorso di otto capitoli, attraverso un reportage-inchiesta, i due ricostruiscono la reale storia e il contorno di questa irreale vicenda. Il libro inchiesta ha aperto scenari prima non conosciuti dal grande pubblico che sta facendo venire a galla un mondo sommerso che la società civile ha interesse a conoscere Invece la scrittrice Catanese Grazia Pulvirenti, autrice del libro del romanzo “Non dipingerai i miei occhi”, storia intima di Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne che narra la vicenda di Jeanne la giovane compagna e modella di Modigliani, morta suicida il giorno dopo la scomparsa dell’amante.

Non dipingerai i miei occhi è un romanzo che ambisce – e perfettamente riesce nel tentativo – a restituirci la “storia intima” di questo rapporto. Una storia che parte da Montparnasse, da “quel miraggio […] dove si animano i sogni d’arte e gloria di tanti miserabili”: Si collegherà, via web, anche Alessandro Quasimodo, Presidente d’onore del parco Letterario e Socio del L.C. Roccalumera Quasimodo, nonché cittadino onorario di Roccalumera. Il tema della serata sarà anche la “lotta alla contraffazioni“, argomento molto attuale e discussi nella società odierna. La contraffazione nel mondo dell’arte è salita prepotentemente alla ribalta in quest’ultimo periodo perché vari sono i procedimenti penali avviati davanti a vari tribunali sia italiani che esteri, in relazione al traffico delle opere d’arte contraffatte. Ovviamente la lotta alle contraffazioni ha riflessi generali, relativi ad una produzione di massa di beni di largo consumo contraffatti, come borse, portafogli, giocattoli, abbigliamento in genere e persino beni alimentari. Attualmente sia la contraffazione che la pirateria sono fenomeni di portata internazionale con riflessi di tutta evidenza sul funzionamento del mercato anche con riguardo alla tutela dei consumatori. Naturalmente i Lions e gli altri Club Service che partecipano all’evento daranno un taglio non solo culturale alla manifestazione ma ne evidenzieranno le finalità di “servizio“ verso la collettività.

Per il Lions Club Roccalumera sarà il primo evento per l’anno sociale 2021/2022.