Sondaggi, il caro benzina fa perdere punti a Fdi e Lega: PD, M5S e Terzo Polo ricrescono

107

Questa prima parte del 2023 non è iniziata per il Governo Italiano sotto i migliori auspici. L’esecutivo ha infatti dovuto fare i conti con gli effetti del caro benzina che si sta ripercuotendo anche su altri settori del nostro tessuto economico oltre che sui cittadini.

E sarebbe proprio questo rialzo dei prezzi del carburante a farsi sentire particolarmente anche sul piano dei consensi. Stando a quanto emerge dall’analisi di Emg Different, sia Fratelli d’Italia che Lega sono calati nei sondaggi, un calo giunto dopo che la maggioranza ha continuato nei mesi scorsi a crescere di gradimento.

Caro benzina, la maggioranza perde consensi nei sondaggi.

Guardando ai sondaggi, il partito guidato dal presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha perso lo 0,2% dei consensi passando dal 28,8% al 28,6%. Perdita seppure sensibile quella della Lega di Matteo Salvini così come di Forza Italia. Entrambi i partiti sono scesi dello 0,1%. Idem per la coalizione Noi Moderati che dal precedente 1,5% è passato all’1,4%.

Riprendono quota i partiti all’opposizione

Ci sono invece buone notizie per il Partito Democratico. Il Partito guidato da Enrico Letta è infatti passato dal 16,5% al 16,7%. Ottimo risultato del terzo polo che ha superato l’8% passando dal 7,9% all’8,2%. Continua a confermarsi il secondo partito il Movimento 5 Stelle. Anche quest’ultimo, come per il PD è cresciuto di 0,2% punti percentuali toccando il 17,5% dei consensi.