Subiva abusi e veniva costretto ad assistere a rapporti sessuali fra i suoi familiari: il tutto avveniva nell’abitazione di un familiare del bambino che non aveva ancora compiuto 14 anni

NELLE SCORSE ORE..., I CARABINIERI DEL NUCLEO OPERATIVO DELLA COMPAGNIA DI CALTAGIRONE, HANNO ARRESTATO DUE UOMINI, DI 41 E 49 ANNI E UNA DONNA, DI 44

0
186

Testo…, tratto da… www.blogsicilia.it!

Subiva abusi e veniva costretto ad assistere a rapporti sessuali fra i suoi familiari: il tutto avveniva nell’abitazione di un familiare del bambino che non aveva ancora compiuto 14 anni. l’ultimo abuso risalirebbe ai giorni fra la fine di luglio e l’inizio di agosto.

Tre arresti, fra cui una donna
Due uomini, di 41 e 49 anni, e una donna, di 44, sono stati arrestati da carabinieri del nucleo Operativo della compagnia di Caltagirone con l’accusa, a vario titolo, di violenza sessuale nei confronti di un minorenne. Il bambino non aveva ancora compiuto 14 anni al momento dei fatti. Nei confronti dei tre indagati militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza cautelare in carcere emessa dal Gip di Caltagirone su richiesta della locale Procura.

La denuncia della vittima
L’indagine è scaturita dalla denuncia della vittima sporta l’8 agosto. Dagli accertamenti sarebbe emerso che, qualche giorno prima, nell’abitazione di una delle persone raggiunte dalla misura cautelare, familiare del bambino, il minorenne sarebbe stato costretto a subire abusi e ad assistere a rapporti sessuali.

Il bambino si confessa con i propri cari che lo portano ai Carabinieri
Il tormento interiore della vittima l’avrebbe poi spinta a confidarsi con i propri cari qualche giorno dopo e a decidersi a sporgere una dettagliata denuncia. I due uomini sono stati condotti nella casa circondariale di Caltagirone, mentre la donna nel carcere palermitano di Pagliarelli, in attesa dell’interrogatorio di garanzia.