Tre studenti vincitori e tre menzioni speciali i premiati del contest “Leggo e miglioro la mia vita” legato alla storia di Angelica Abate

UNA VICENDA DI ISPIRAZIONE QUELLA DELLA STUDENTESSA CHE CON LA SUA PASSIONE PER I LIBRI HA ACCOMPAGNATO GLI STUDENTI DELLE SCUOLE MESSINESI PROTAGONISTI DEL CONCORSO PENSATO NELL’AMBITO DELLE INIZIATIVE DE #LALIBRERIAINCONTRALASCUOLA, IL PROGETTO DI LIBRERIA BONANZINGA PER LA PROMOZIONE DELLA LETTURA NELLE SCUOLE NATO 25 ANNI FA. IL CONTEST DEDICATO AGLI STUDENTI DI OGNI ORDINE E GRADO PREVEDEVA LA COMPOSIZIONE DI UN BRANO SULL’IMPORTANZA DELLA LETTURA NELLA PROPRIA VITA

370

Tre studenti vincitori e tre menzioni speciali i premiati del contest “Leggo e miglioro la mia vita” legato alla storia di Angelica Abate. Una storia di ispirazione quella della studentessa che con la sua passione per i libri ha accompagnato gli studenti delle scuole messinesi protagonisti del concorso pensato nell’ambito delle iniziative de #lalibreriaincontralascuola, il progetto di Libreria Bonanzinga per la promozione della lettura nelle scuole nato 25 anni fa. Il contest dedicato agli studenti di ogni ordine e grado prevedeva la composizione di un brano sull’importanza della lettura nella propria vita.

«Qualche anno fa Angelica sensibilizzava i ragazzi alla lettura, oggi siamo i testimoni del suo desiderio che si fa concreto» ha spiegato Anna Bonarrigo, la mamma di Angelica, alla platea dei ragazzi riuniti lo scorso martedì, all’interno del teatro dell’istituto Cristo Re.

«La passione di mia figlia per la lettura, l’intuizione che l’ha portata a coniugare l’amore per i libri con la fotografia, fino alla creazione di una community di lettori altrettanto coinvolti e persino la vostra presenza qui oggi è la testimonianza che la sua voce arriva forte. Basta guardare quello che è successo negli ultimi 24 mesi. Due sale lettura comunali intitolate ed un premio letterario sezione giovani».

Durante l’evento Daniela Bonanzinga, ideatrice del progetto #lalibreriaincontralascuola, ha presentato anche il libro “Un varco verso l’infinito”, distribuito in versione digitale, che raccoglie al suo interno tutti i lavori realizzati dai partecipanti al contest «Venticinque anni di esperienza relativa alla promozione della lettura nel mondo della scuola mi hanno permesso di immaginare una strategia per rendere la passione di Angelica Abate verso il mondo della lettura patrimonio di un ricco gruppo di lettori, adulti e ragazzi. Credere che la lettura possa segnare il percorso della vita è uno dei messaggi forti che Angelica perseguiva».

Padrona di casa la dirigente dell’Istituto Comprensivo Paino-Gravitelli, Domizia Arrigo che ha aperto i lavori ricordando che «l’istituto da lei guidato sia da anni promotore di iniziative a favore della lettura e come sia presente nel plesso Passamonte a Gravitelli una biblioteca per ragazzi che raccoglie al suo interno oltre seimila volumi».

Vincitori del contest Sofia Freni, Elena Pilato, Alessandro Liotta. Menzione speciale a Elisa Burrascano, Ginevra Triglia e Mattia Minutoli. Durante la cerimonia di premiazione è stato proiettato il video del libro virtuale “Un varco verso l’infinito”, che raccoglie al suo interno tutti i testi realizzati dai partecipanti al contest.