“Una bambina di sette anni sarebbe stata molestata per settimane in una casa famiglia di Verona nella quale da cinque mesi vive insieme al fratello di 11 anni”

A DENUNCIARLO OGGI IN UNA NOTA..., E' L'AVVOCATO FRANCESCO MIRAGLIA DI MODENA

0
90

“Una bambina di sette anni sarebbe stata molestata per settimane in una casa famiglia di Verona nella quale da cinque mesi vive insieme al fratello di 11 anni”. La denuncia arriva dallo studio legale Miraglia di Modena, al quale si è rivolta la famiglia della piccola.

“Con grande sgomento i genitori hanno saputo soltanto dieci giorni fa quanto invece era ripetutamente accaduto alla loro bambina costretta da tempo a subire gravi e ripetute molestie fisiche e sessuali”, scrive in una nota l’avvocato Miraglia.

“E pensare che la piccola in quella casa famiglia non ci sarebbe più dovuta stare – aggiunge l’avvocato -: a luglio del 2020 il tribunale aveva chiesto di provvedere a valutare con solerzia il rapido rientro dei bambini all’interno del nucleo famigliare”.

Ma le cose sarebbero andate diversamente: “Se solo fossero stati ottemperanti alle disposizioni del giudice, tutto questo non sarebbe accaduto – prosegue l’avvocato modenese -. Come si può permettere che una bambina di appena 7 anni venga ripetutamente violentata all’interno di una comunità, in cui alloggia perché dovrebbe essere protetta?”.

I genitori della bimba hanno presentato denuncia alla Procura di Verona. Pesantissime le accuse: violenza sessuale, violenza privata, lesioni personali, abbandono di minori, maltrattamenti in famiglia. “Purtroppo ad oggi – prosegue l’avvocato Miraglia – nonostante le molteplici comunicazioni, rimaste prive di riscontro, non è consentito ai genitori di vedere la loro figlioletta”.