“Valutiamo l’adozione o meno del modello Genova per velocizzare quei lavori che con quel modello hanno dato ottimi risultati il clima è perfetto e ottimo credo che ci siano tutti i presupposti” per realizzare il Ponte sullo Stretto

LO HA AFFERMATO RENATO SCHIFANI, PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIA AL TERMINE DALL'INCONTRO TRA IL VICEPREMIER E MINISTRO MATTEO SALVINI E IL PRESIDENTE DELLA CALABRIA ROBERTO OCCHIUTO AL MIT

0
263

Testo…, tratto da… www.ansa.it/sicilia!

“Valutiamo l’adozione o meno del modello Genova per velocizzare quei lavori che con quel modello hanno dato ottimi risultati il clima è perfetto e ottimo credo che ci siano tutti i presupposti” per realizzare il Ponte sullo Stretto. Lo ha affermato Renato Schifani, presidente della Regione Sicilia al termine dall’incontro tra il vicepremier e ministro Matteo Salvini e il presidente della Calabria Roberto Occhiuto al Mit.

Per la realizzazione del ponte sullo Stretto “c’è l’idea di chiedere all’Europa, che per la verità considera il ponte più strategico dell’Italia perché l’ha inserito nei corridoi, di cofinanziare il ponte con gli strumenti che si concorderanno tra il governo nazionale e l’Europa stessa”, ha affermato il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, al termine dell’incontro al Mit.

“Il ponte – ha aggiunto – può essere finanziato in parte anche con fondi europei. C’è la possibilità di fare un progetto di finanza, ma vorrei ricordare che ci sono moltissime risorse per le infrastrutture in Italia per i prossimi anni. L’unica cosa che non manca in questo momento sono le risorse grazie all’Europa, per cui il problema è velocizzare la realizzazione di quest’opera e soprattutto farne un’opera che si inserisce in un complesso di infrastrutture necessarie quanto il ponte”.