La dottoressa Tiziana Leanza (g.i.p. del Tribunale di Messina), ha confermato gli arresti in carcere per Cristian Ioppolo

IL 26ENNE CHE TRA MERCOLEDI' E GIOVEDI' SCORSI HA UCCISO LA FIDANZATA 29ENNE ALESSANDRA IMMACOLATA MUSARRA

856

Nell’attesa dell’esito dell’esame autoptico (sul cadavere della 29enne Alessandra Immacolata Musarra), che dovrà essere svolto dalla dottoressa Patrizia Napoli, medico legale incaricato dal giudice per le indagini preliminari dottoressa Tiziana Leanza, quest’ultima  ha confermato la misura cautelare dell’arresto in carcere nei riguardi di Cristian Ioppolo, colui il quale gli inquirenti ritengono essere l’autore del barbaro omicidio della fidanzata, compiuto fra mercoledì e giovedì scorsi.

La richiesta di proroga del fermo, è stata indirizzata alla Leanza, dai giudici Giovannella Scaminaci (procuratore aggiunto di Messina) e Marco Accolla (sostituto della Procura Ordinaria). L’accusa per Ioppolo (che nell’interrogatorio di garanzia ha fatto scena muta) è di omicidio aggravato. I responsabili della pubblica accusa, così come il g.i.p., ritengono che le amnesie addotte dal fermato e dal suo legale, Alessandro Billè, rientrino nell’ambito di una strategia difensiva volta ad attenuare le proprie responsabilità.