Avvio di campionato da dimenticare per l’Acr Messina, incappato in una brutta sconfitta sul campo del Troina

NEL PRIMO TURNO, DEL GIRONE I DI SERIE D, LA SQUADRA E' STATA SCONFITTA SUBENDO DUE RETI

182

Articolo, tratto dal sito internet: “www.acrmessina2017.it”.

Avvio di campionato da dimenticare per il Messina, incappato in una brutta sconfitta sul campo del Troina nel primo turno del girone I di Serie D. La squadra di Cazzarò soffre in avvio la freschezza e la buona cifra tecnica degli avversari, poi cresce nel corso del primo tempo e sfiora il vantaggio con Siclari, che al 33′ manda fuori da pochi passi. Nella ripresa, però, i padroni di casa giocano con maggiore personalità, costruiscono un paio di occasioni pericolose e passano al 26′, quando Fernandez raccoglie il cross da destra di Saba, anticipa Avella e mette dentro. L’attesa reazione del Messina non arriva e il Troina riesce anche a raddoppiare in contropiede: al 48′ è Palermo che, dopo essere stato fermato da un grande intervento di Avella, deposita in rete al secondo tentativo. È il gol che chiude la gara sul 2-0 a favore della formazione ennese. Per il Messina un esordio in campionato da archiviare in fretta. Domenica primo match interno della stagione contro l’Acireale.

La cronaca – Assenze pesanti nel Messina che fa il suo debutto stagionale in Serie D: out, oltre ad Esposito e Barbera, anche Sampietro. Cazzarò conferma il 3-5-1-1 ma ci sono diverse novità tra gli interpreti: davanti ad Avella c’è Ungaro, al debutto in giallorosso, a completare il terzetto arretrato con Giordano e Strumbo, sulle corsie esterne Saverino e Fragapane, a centrocampo è Bossa ad agire da play con Buono e Ott Vale ai suoi fianchi, in avanti Crucitti a supporto di Siclari, alla prima da titolare. Si gioca in un “Silvio Proto” a porte chiuse.

Nei primi minuti è il Messina a gestire il possesso palla senza però trovare varchi in avanti. È del Troina però il primo tiro in porta: all’8′ il diagonale mancino di Bamba è bloccato senza problemi da Avella. Stesso esito all’11’ per il tentativo di Fernandez dopo uno scambio con Daqoune. Il Messina si vede in avanti al 12′ con l’imbucata di Saverino per Crucitti, anticipato dalla tempestiva uscita del portiere Serenari. Al 13′ padroni di casa pericolosi in ripartenza: bella apertura di Indelicato per Fernandez che calcia al volo ma trova la respinta di Avella. Il portiere ospite è attento anche al 16′, quando Indelicato trova il fondo e cerca la porta provando a sorprendere il numero uno avversario che però si rifugia in corner. Dall’altra parte, al 19′, Crucitti su punizione cerca la porta da posizione defilata ma Serenari ci mette i pugni e allontana. Poco dopo lo stesso capitano del Messina reclama invano il rigore dopo un colpo al volto ricevuto in area. Dopo una fase in cui le squadre riescono a limitarsi a vicenda, al 33′ il Messina va ad un passo dal vantaggio: cross da sinistra di Fragapane, Bossa di testa prolunga la traiettoria della sfera che arriva a Siclari a pochi metri dalla porta ma la deviazione di prima dell’attaccante finisce a lato. Al 39′ si rivede il Troina: la conclusione di Saba da sinistra su calcio piazzato da posizione defilata termina non lontana dal secondo palo. Non succede altro nella prima frazione e dopo due minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi con il punteggio fermo sullo 0-0.

La ripresa si apre con il tentativo di Bamba che dal limite, dopo meno di un minuto, calcia al volo ma non trova la porta. Al 12′ Cazzarò si gioca la carta Coralli: l’attaccante, arrivato a Messina in settimana, rileva Bossa e va ad affiancare Siclari in avanti. Poco dopo i giallorossi rischiano quando Fernandez, al termine di una rapida ripartenza, riesce ad anticipare Avella ma si allunga il pallone e lo vede sfilare sul fondo. Clamorosa, invece, la doppia chance capitata al Troina al 16′: Daqoune si ritrova a tu per tu con Avella che compie un intervento prodigioso, la sfera termina però sui piedi di Bamba che da due passi manda alto. I padroni di casa ci riprovano al 20′ ma il destro da fuori di Saba su sponda di Bamba termina fuori alla sinistra di Avella. Il Troina capitalizza la buona mole di occasioni create al 26′, passando in vantaggio grazie a Fernandez che anticipa Avella sotto porta correggendo in rete il bel cross di Saba da destra. Cazzarò prova ad affidarsi ai cambi inseriendo forza fresche alla mezz’ora: De Meio e Nardelli rilevano Saverino e Strumbo. Ma il Messina fatica comunque a reagire e ad avvicinarsi dalle parti di Serenari. In pieno recupero, al 48′, con gli ospiti sbilanciati in avanti, i padroni di casa la chiudono: cross da destra di Fruci, palla in area per Palermo che calcia da due passi, Avella si supera opponendosi ma non può nulla sul secondo tentativo dell’attaccante avversario. Gara chiusa e debutto da dimenticare per il Messina. 2-0 in favore del Troina il punteggio finale. Domenica al “Franco Scoglio” Crucitti e compagni proveranno a riscattarsi nell’impegnativo match interno contro l’Acireale.

Il tabellino

Serie D, girone I – 1ª giornata
Stadio “Silvio Proto” di Troina (EN), domenica 1 settembre 2019

Troina – Messina 2-0
Marcatori: 26′ st Fernandez, 48′ st Palermo.

Troina: Serenari, Tourè, Indelicato (37′ st Cinquemani), Saba, Raia, Akrapovic, Fricano, Daqoune, Fernandez (32′ st Palermo), Camacho (42′ st De Santis), Bamba (25′ st Fruci). In panchina: Compagno, Giambanco, Toscano, Zerillo, Celesia. Allenatore: Giuseppe Boncore.

Messina: Avella, Ungaro, Strumbo (30′ st Nardelli), Bossa (12′ st Coralli), Giordano, Fragapane, Saverino (30′ st De Meio), Ott Vale, Siclari, Crucitti, Buono. In panchina: Pozzi, Forte, Bonasera, Orlando, Suma, Capilli. Allenatore: Michele Cazzarò.

Arbitro: Kevin Bonacina della sezione di Bergamo.
Assistenti: Francesco Piccichè della sezione di Trapani e Alfio Selmi della sezione di Acireale.

Ammoniti: 36′ pt Giordano (M), 4′ st Strumbo (M), 22′ st Fricano (T), 43′ st De Meio (M).
Espulsi: nessuno.

Recupero: 2′ pt, 5′ st.