L’undicesima edizione della Messina Marathon, vinta da Lorenzo Lotti e Matilde Rallo

QUASI 700 PARTECIPANTI, SONO GIUNTI DA TUTTO IL MONDO IN RIVA ALLO STRETTO

0
169

Notevole successo per l’undicesima edizione della Messina Marathon, l’evento organizzato dalla Polisportiva Odysseus, che ha avuto inizio questa mattina alle ore 9 con la partenza prevista da piazza Unione Europea, al quale hanno partecipato quasi 700 persone giunte dalla vicina Calabria, dalla Sardegna ed in generale da tutto il mondo data la portata ormai internazionale di questo appuntamento. Presenti pure dall’estero runners di Polonia, Giappone, Usa, Gran Bretagna, Russia, Ucraina e Messico.

All’inizio, sono partiti i maratoneti ed i partecipanti al fitwalking, la camminata di 10,548 Km, consistente in Otto giri della Maratona, in palio per questa occasione vi erano i titoli regionali individuali Assoluti e Master, ognuno di 5,274 Km, quattro per i corridori impegnati nella Mezza maratona e due per coloro che hanno preso parte alla Shakespeare Run, le cui gare sono partite alle ore 10.30. Per motivi legati alla sicurezza, si è deciso di impegnare un percorso più corto compreso tra il viale Boccetta ed il viale Europa attraversando piazza Duomo, largo San Giacomo e piazza Cairoli.

Nella Maratona “Antonello da Messina” di 42,195 km bella affermazione dell’emiliano Lorenzo Lotti, tesserato per la Corri Forrest, che ha stabilito il proprio personale giungendo al traguardo con il tempo di 2h31’53”. <<E’ il mio record. In un mese e venti giorni ho partecipato a quattro maratone, mantenendomi praticamente sempre su questi tempi. Andare sotto le 2h30’? Pensavo di fare la corsa insieme a Puccio, ma verso il ventiduesimo chilometro è calato un po’ e da lì ho fatto la corsa da solo. Il percorso? A me è piaciuto tantissimo, era molto muscolare, non era piatto e c’era un po’ di dislivello. Faccio quindi i complimenti all’organizzazione ad alla gente di Messina, la Sicilia è fantastica>> ha dichiarato un soddisfatto Lotti all’arrivo. Alle sue spalle, secondo posto per don Vincenzo Puccio, che all’esordio ufficiale con la maglia dell’Athletica Vaticana ha chiuso in 2h38’55”. Terzo Massimo Buccafusca (Club Atletica Partinico) in 2h51’10”. Tra le donne, prima Matilde Rallo (Pol. Marsala Doc) in 3h59’52”. Ha preceduto Valeria Sturniolo (Pisa Road Runners Club), seconda in 4h02’28” e Anna Maria Matone (Marathon Club Minervino), terza in 4h18’41”.

Nella mezza maratona “Eufemio da Messina”, sulla distanza di 21,097 km, per il secondo anno di fila ha vinto Francesco Bonavita della Podistica Messina, in 1h19’38”, davanti a Giuseppe Gaudioso del Running Palmi, secondo in 1h20’57” e Luigi Ruggia della Podistilocri, terzo in 1h20’59”. Nella prova femminile Caterina Arco (Atletica Barbas) si è imposta in 1h32’38”. Sul podio anche le messinesi Maria Pistone (Forte Gonzaga) con il crono di 1h35’47” e Clementina Picciolo (Polisportiva Monfortese Running), terza in 1h38’59”. Nella “Shakespeare Run” di 10,548 km, tra gli uomini successo di Francesco Nastasi (Ortigia Marcia) in 35’58”, poi Francesco De Caro e Giuseppe Trimarchi, entrambi della Podistica Messina, rispettivamente in 37’16” e 38’27”. Tra le donne ha prevalso Nadiya Sukharyna della Torrebianca in 44’28”. Seconda la britannica Valerie Anne Woodland della Podistica Messina in 47’56”, terza Francesca Colafati della Fidippide Messina con il crono di 49’27”.

Alla partenza il saluto del sindaco Cateno De Luca, al quale è stato affidato il taglio del nastro: <>. Con lui gli assessori Massimiliano Minutoli e Giuseppe Scattareggia: <> ha detto quest’ultimo.

Si sono notati inoltre, il sub-commissario della FIDAL Sicilia, Davide Bandieramonte e il delegato provinciale del CONI, Alessandro Arcigli. Il patron Antonello Aliberti ha spiegato le variazioni approntate al percorso: <>. Questo, infine, il commento del presidente della FIDAL Messina, Nunzio Scolaro: <>.