Nel secondo turno di Coppa Italia, l’Acr Messina ha battuto il Città di Messina nella gara svoltasi al Franco Scoglio

0
210

L’Acr Messina S.S.D. A.R.L., al termine dei 90 minuti regolamentari della gara del secondo turno di Coppa Italia, valevole per il passaggio alla fase successiva ha battuto (di misura) nel derby il Città di Messina. La rete decisiva è stata segnata dal nuovo arrivato Petrilli, che ha messo in mostra le sue buone doti di palleggiatore unitamente a quella di saper tenere la propria posizione in campo.

Dopo che la squadra di Infantino, era stata sopraffatta nella parte iniziale del match, il tecnico dei padroni ha fatto subentrare il giocatore. Il Città di Messina, nel primo tempo è arrivato in zona rete per due volte al 13′ con un cross insidioso di Fragapane deviato da Biondi che ha costretto Ragone a cercare il calcio d’angolo. Al 40′ invece, è stato Cardia a farsi pericoloso (da fuori area) per Ragone che ha salvato la sua porta.

Nella ripresa, è stato sempre il Città di Messina, a minacciare i padroni casa arrivando a segnare con Trevizan all’8′, ma il direttore di gara ha annullato per fuorigioco.

Il Città di Messina, ha tenuto il pallino del gioco per buona parte della seconda frazione e all’8’ è andata in rete con Trevizan. L’arbitro però, ha annullato per fuorigioco. La discesa di Petrilli (avvenuta intorno al 10′ del secondo tempo) sul rettangolo verde ha svegliato un Acr prima moscio. Giunti al 15′ minuto Cocimano di testa ha impegnato il N° 1 ospite Amelia. Poco dopo nel 21′, Galesio è stato costretto ad abbandonare la partita per espulsione a seguito del secondo cartellino giallo rimediato.

La svolta è arrivata al 29′, allorquando Gambino ha servito notandolo in una buona zona Petrilli, al quale non è rimasto altro da fare se non bucare lo specchio della porta ospite.