Messina: approvato, il Regolamento per l’Esercizio dell’Arte di Strada

PROPOSTO, DALLE CONSIGLIERE: "CECILIA CACCAMO (CAMBIAMO MESSINA DAL BASSO) E ANTONELLA RUSSO (PD)"

0
1029

Oggi, il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per l’Esercizio dell’Arte di Strada, proposto dalle consigliere comunali Cecilia Caccamo (CMdB) ed Antonella Russo (PD), insieme ai Giovani Democratici, e sottoscritto da venti consiglieri comunali prima di essere depositato nel dicembre del 2016.

“Innanzitutto ci preme ringraziare i colleghi consiglieri – dichiarano le consigliere – che hanno deciso di sostenere la delibera e dotare la città di uno strumento che nelle nostre intenzioni vuole essere mezzo di promozione dell’Arte di Strada sul nostro territorio e di attrazione di artisti non locali. Il regolamento consente l’esercizio dell’arte di strada sul territorio comunale senza oner​i economici”.

“Ogni artista potrà prenotare l’occupazione della postazione nella quale esibirsi presso lo -Sportello dell’Arte di Strada-, che sarà presto disponibile sul sito del Comune di Messina”.

L’artista avrà, inoltre, l’opportunità di chiedere l’iscrizione all’Albo Comunale degli Artisti di Strada: “uno strumento, consultabile anche online, finalizzato alla pubblicizzazione dell’Arte di strada, che consentirà a qualunque cittadino di sapere quali artisti circuitano sul nostro territorio, conoscere quali siano le loro competenze ed avere accesso ai loro contatti. Ci auguriamo che presto, a partire dal centro storico fino alle periferie, le strade delle nostre città si arricchiscano della presenza gioiosa degli artisti, acrobati, musicisti, giocolieri, musicisti, pittori, fachiri, statue viventi, madonnari, e tanti altri ancora tra performer​s​ e creativi, riconoscendo nella diffusione dell’Arte di Strada l’opportunità per la collettività di innalzare la conoscenza e la coscienza tramite la sensibilizzazione alla bellezza”.

“In attesa che gli uffici individuino le postazioni sul territorio e predispongano gli atti necessari per l’attuazione del Regolamento, chiediamo all’Amministrazione Comunale di mantenere l’ordinanza sindacale che consente l’esercizio libero dell’arte di strada”.