I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gela hanno eseguito un provvedimento di pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte D’Appello, nei confronti di un 27enne

IL SOGGETTO È STATO CONDANNATO DALLA CORTE D’APPELLO DI CALTANISSETTA ALLA PENA DI 7 ANNI, 11 MESI E 16 GIORNI DI RECLUSIONE E 6 MESI DI ARRESTO PER I REATI DI FURTO, COMMESSO IN DIVERSE CIRCOSTANZE, RAPINA, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE ED ALTRO

250

I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gela hanno eseguito un provvedimento di pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte D’Appello, nei confronti di un 27enne condannato dalla Corte d’Appello di Caltanissetta alla pena di 7 anni, 11 mesi e 16 giorni di reclusione e 6 mesi di arresto per i reati di furto, commesso in diverse circostanze, rapina, resistenza a pubblico ufficiale ed altro.

Analogamente gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Niscemi hanno eseguito l’ordine di esecuzione, emesso dalla Procura della Repubblica, nei confronti di un 63enne condannato dal Tribunale di Gela ad 2 anni e 20 giorni di reclusione e 1 anno e 2 mesi di arresto per i reati di ricettazione, violazione delle prescrizioni inerenti la sorveglianza speciale della P.S. ed altro. Entrambi gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti in carcere a Gela.

“#14marzo #essercisempre #poliziadistato #questuradicaltanissetta #questura #Caltanissetta #commissariato #commissariatogela #commissariatoniscemi #Gela #Niscemi #polizia #arresti #esecuzionedipene #condanne #poliziagiudiziaria”!