Sì è celebrata in località Pace la cerimonia di commemorazione ai caduti per la Patria promossa dall’Associazione culturale Nuovi Orizzonti presieduta da Domenico Carbone con il patrocinio dell’A. N. I. O. M. R. I. D. (Associazione Nazionale degli Insigniti Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Decorati)

L'EVENTO SI E' SVOLTO IERI 6 NOVEMBRE 2022 A MESSINA

0
203

Sì è celebrata in località Pace la cerimonia di commemorazione ai caduti per la Patria promossa dall’Associazione culturale Nuovi Orizzonti presieduta da Domenico Carbone con il patrocinio dell’A. N. I. O. M. R. I. D. (Associazione Nazionale degli Insigniti Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Decorati).

Dopo la celebrazione eucaristica officiata, nella Chiesa Maria SS. delle Grazie, da Padre Francesco Venuti, tutte le Autorità intervenute, le associazioni Combattentistiche e d’arma e gli abitanti di Pace si sono spostati al Monumento ai caduti sito sul lungomare di Pace. La cerimonia è stata coordinata e presentata dall’ avv. Silvana Paratore consigliere nazionale ANIOMRID, che ha ricordato il sacrificio dei caduti sui campi di battaglia, dei feriti e dei dispersi e il dolore incommensurabile che ha accompagnato i tragici fatti della Grande Guerra. Dopo i saluti del Sindaco di Messina dott. Federico Basile che ha affermato l’importanza di ricordare ciò che è stato guardando al futuro per evitare gli errori del passato, ha preso la parola Domenico Carbone presidente dell’Ass. Culturale Nuovi Orizzonti che ha ringraziato gli abitanti di Pace affermando come il monumento ai caduti sia luogo di riflessione e ricordo di famigliari che hanno partecipato ad eventi bellici. A seguire, è intervenuto il Vicepresidente del VI quartiere Giovanni Donato che ha donato la corona d’alloro per i caduti. Dopo l’Alzabandiera sulle note dell’Inno di Mameli coralmente eseguito da tutti i presenti, il momento della deposizione della corona d’alloro, benedetta da Padre Francesco Venuti, al monumento ai caduti dei cui nomi è stata data lettura dalla Paratore sulle note del Silenzio d’ordinanza eseguito dal trombettiere della Brigata meccanizzata Aosta Fulciniti Francesco.

Presenti alla cerimonia anche il Vicesindaco di Messina ing. Arch. Salvatore Mondello; il Capitano di fregata Massimo Simoncelli del reparto supporto navale della Guardia Costiera di Messina; il Lgt Giovanni Bonfiglio di Marisuplog Messina; il Capo Pilota Livio Donato della corporazione piloti dello Stretto di Messina; il Sottotenente Daniele Tracanelli del 6° reparto comandi e supporti Tattici Aosta; il Commissario Carmelo La Rosa della Polizia Municipale di Messina; l’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti Decorati al Valor militare, federazione provinciale di Messina; l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci; la Guardia Costiera Volontaria di Messina; l’Associazione Marinai d’Italia sez. Di Messina; l’UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo sez di Messina); l’A. N. I. O. M. R. I. D. sez. Messina; il Comitato Onore ai caduti Villaggio Pace. Ricordato nel corso dell’evento il sottotenente di Vascello in congedo Giovanni Bruno che negli anni aveva sempre provveduto a donare la bandiera italiana. A conclusione della cerimonia è stata recitata la preghiera dei caduti e deposta via mare a cura di Francesco Verboso e di Maurizio Fiumanò della Guardia costiera volontaria una corona d’alloro alla presenza delle Pilotine della Polizia Municipale e della Corporazione Piloti dello Stretto. A seguire i fuochi di Artificio.