I consiglieri comunali del PD di Messina, Antonella Russo e Felice Calabrò hanno tenuto una conferenza stampa

NELLA SALETTA COMMISSIONI DI PALAZZO ZANCA, HANNO PRESENTATO LE LORO INIZIATIVE VOLTE ALLA PROMOZIONE DELLE ECCELLENZE LOCALI

0
682

I consiglieri comunali del PD di Messina, Antonella Russo e Felice Calabrò hanno tenuto una conferenza stampa. Nella Saletta Commissioni di Palazzo Zanca, hanno presentato le loro iniziative volte alla promozione delle eccellenze locali, incentivare la socializzazione e la convivialità per conferire nuovi impulsi alle tante realtà economiche del territorio.

I due esponenti piddini, hanno illustrato una proposta tesa a modificare l’attuale regolamento con l’obiettivo di riqualificare i mercati cittadini per farli diventare delle zone simbolo della messinesità prendendo spunta dalla Vucciria di Palermo, ma anche di quei vari spazi mercatali metropolitani sorti a Firenze, Bologna e Milano che si sono rivelati al centro delle rispettive realta’ cittadine.

Secondo i consiglieri, le ultime modifiche apportate nel 2018, al regolamento del 1996, non bastano a garantire una fruizione totale delle aree. La delibera, prevede la possibilità di installare dei chioschi per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande all’interno dei mercati rionali, sia aperti che chiusi e l’ampliamento dell’offerta merceologica apportando delle modifiche agli orari di apertura.

I mercati coperti, in modo particolare, dovrebbero restare aperti la sera fino alle ore 24 per favorire le occasioni di socializzazione e svago, promuovendo le tipicita’ messinesi come previsto nella strategia del -brand Messina- lanciata dall’Amministrazione De Luca.

Alcune delle previsioni del progetto, sono quelle di poter parcheggiare davanti ai mercati, consentendo una deroga pari al massimo a 30 minuti, e inoltre l’abbattimento delle troppe barriere architettoniche insistenti nel territorio garantendo l’accesso alle persone con disabilita’.

Un occhio di riguardo di tale proposta, e’ rivolto alla valorizzazione del Mercato Muricello che da anni si e’ imposto come un punto di incontro multiculturale della zona nord della Città, che andrebbe aperto anche dal lato di via Garibaldi per attirare più persone.

Al dibattito, hanno preso parte: “Carmelo Picciotto (presidente di Confcommercio), Alessandro Allegra (di Confartigianato), Salvatore Ticonosco (ex consigliere comunale) e alcuni commercianti”.

Antonella Russo, ha spiegato: «la conditio sine qua no è ovviamente il rispetto delle regole. Il tutto deve svolgersi nella legalità, a partire dalle norme relative alla somministrazione di alimenti e bevande».