I dati sul Covid-19, oggi in Sicilia

30 LUGLIO: BOOM DI NUOVI POSITIVI: SONO 39, MA 28 DI ESSI SONO MIGRANTI

295

Oggi si registra una quantità di nuovi positivi tale che non si verificava dal 25 aprile scorso. Dei 39 nuovi positivi di oggi ben 28, però, sono migranti. Ci si chiede se la scelta del Ministero di inserire nei dati delle regioni interessate dal fenomeno degli sbarchi dei migranti (essenzialmente Sicilia, Calabria e Puglia) quelli di essi rinvenuti positivi in terraferma sia corretta o, piuttosto, non provochi un danno di immagine ulteriore.

I nuovi casi di oggi sono così ripartiti per provincia: 28 (tutti migranti) in provincia di Agrigento, 6 a Catania, 2 a Messina, 1 a Enna, 1 a Ragusa e 1 a Palermo.

Il caso di Palermo è relativo a una ragazza 26enne, adesso all’ospedale “Cervello”, che non si capisce come sia stata infettata; qualche giorno fa si era avuto un altro caso nel palermitano (a Bagheria): una signora che si doveva ricoverare per accertamenti era stata trovata positiva al tampone. Il caso relativo alla provincia di Ragusa riguarda, invece, una donna albanese di 45 anni residente a Scicli che adesso, sintomatica, si trova ricoverata all’ospedale “Paternò Arezzo” di Ragusa. I due casi del messinese riguardano un parente di un degente dell’ortopedico di Ganzirri e un medico di Patti. Il caso dell’ennese riguarda una donna attualmente asintomatica di Nicosia che ha partecipato a un matrimonio dove un uomo arrivato dalla Germania era già positivo senza esserne a conoscenza (l’avrebbe scoperto al suo rientro in Germania): tutti i 90 invitati nelle prossime ore saranno sottoposti a tampone.

A parte i migranti positivi, è oramai chiaro che c’è un lieve risveglio dei contagi in tutta la Sicilia. L’attività di tracciamento dei contatti dei nuovi positivi ritorna ad essere fondamentale per circoscrivere al massimo e al più presto questi nuovi casi, alcuni dei quali sono sintomatici.