Continua il momento positivo del Messina: al Franco Scoglio, la squadra di Giacomo Modica batte la Virtus Francavilla per 3-2 nella 24ma giornata del girone C di serie C

IL QUARTO RISULTATO UTILE CONSECUTIVO DOPO I SUCCESSI SU CASERTANA E TARANTO ED IL PAREGGIO CON LA TURRIS A TORRE DEL GRECO, ARRIVA NEL MODO PIÙ FOLLE MA PERMETTE AI SICILIANI DI RESPIRARE ULTERIORMENTE CON 29 PUNTI IN CLASSIFICA ED UN VANTAGGIO MOMENTANEO DI 6 LUNGHEZZE SULLA ZONA PLAY OUT ASPETTANDO PERÒ IL MONOPOLI CHE GIOCHERÀ QUESTA SERA CON L’AVELLINO

200

Testo…, tratto da… www.sportwebsicilia.it!

Continua il momento positivo del Messina: al Franco Scoglio, la squadra di Giacomo Modica batte la Virtus Francavilla per 3-2 nella 24ma giornata del girone C di serie C. Il quarto risultato utile consecutivo dopo i successi su Casertana e Taranto ed il pareggio con la Turris a Torre del Greco, arriva nel modo più folle ma permette ai siciliani di respirare ulteriormente con 29 punti in classifica ed un vantaggio momentaneo di 6 lunghezze sulla zona play out aspettando però il Monopoli che giocherà questa sera con l’Avellino.

Avvio micidiale del Messina
Il Messina parte bene, anzi benissimo. Dopo un diagonale di Artistico parato da Piana, infatti, i padroni di casa passano in vantaggio dopo 5 minuti. Ci pensa il solito Emmausso che sfrutta di sinistro un cross di Firisenna. Per l’attaccante giallorosso è l’ottavo centro in campionato. I pugliesi accusano il colpo ed al 12′ c’è il raddoppio del Messina, questa volta Zunno devia da posizione ravvicinata.

Rimonta pugliese
Partita finita? No. I pugliesi accorciano subito dopo, al 19′ con Artistico che – servito da Macca – non perdona dal limite. Alla mezz’ora i padroni di casa reclamano un rigore per un presunto tocco di braccio in area di un difensore avversario ma l’arbitro non prende provvedimenti. Il momento è propizio per gli ospiti che sfiorano il pari ancora con Artistico che fa venire i brividi al pubblico del Franco Scoglio calciando da posizione favorevole. Il pareggio è nell’aria. Ed arriva al 39′ con Macca che di testa impatta imparabilmente un centro, neppure a dirlo, di Artistico che quando non colpisce direttamente riesce comunque a fare male.

Ripresa combattuta, Messina in 10
Nella ripresa, Rosaifio è bravo nella conclusione ma Branduani non si lascia sorprendere. Poi tegola per il Messina: Emmausso si fa male, al suo posto entra al 68′ Ragusa. I siciliani cercano i tre punti ed avanzano il baricentro. Ancora Rosafio prova su punizione mancando, tuttavia, lo specchio della porta.

La svolta della partita potrebbe arrivare al 70′ quando il Messina rimane in dieci per l’espulsione di Salvo sorpreso dall’assistente di linea a dare un colpo proibiti ad Ingrosso. L’arbitro non ha dubbi ed estrare il cartellino rosso.

Magia di Frisenna, giallorossi avanti 3-2
Sembra l’ennesima occasione sprecata con un una partita nata bene ma che si mette male. A due minuti dal 90′, però, arriva la magia che fa gioire il pubblico di fede messinese. Il colpo da tre punti arriva dalla distanza, almeno 35 metri, con Frisenna che approfitta di un rinvio del portiere ospite e lo trafigge dalla lunghissima distanza nonostante l’stremo tentativo in tuffo di mano di un difensore ospite. Il Messina è nuovamente avanti 3-2 e potrebbe arrivare in pieno recupero la quarta rete ma Ragusa e Luciani sbagliano un’occasione piuttosto ghiotta. La Virtus Francavilla non ha la forza di reagire nonostante la superiorità numerica e l’intera posta va al Messina che compie un bel passo avanti verso la zona più serena di classifica.

Messina-Virtus Francavilla, il tabellino:

  • Messina-Virtus Francavilla 3-2;
  • Messina: Piana, Lia (dal 46′ Zona), Dumbravanu, Manetta, Salvo, Franco, Frisenna, Rosafio (dal 75′ Scafetta), Zunno (dall’82’ Luciani), Plescia (dal 75′ Giunta), Emmausso (dal 68′ Ragusa). Allenatore Giacomo Modica. A disposizione Di Bella, Crisafulli, Pacciardi, Civilleri, Firenze, Cavallo, Fumagalli;
  • Virtus Francavilla: Branduani, Montegaudo, Biondi (dal 68′ Carella), Di Marco, Artistico, Polidori (dall’85’ Contini), Molnar, Dutu, Risolo (dal 68′ Laaribi), Macca (dal 75′ Neglia), Ingrosso. Allenatore Roberto Occhiuzzi. A disposizione: Carretta, Lucatelli, De Martino, Gasbarro, Agostinelli, Nicoli, Vapore, Cardoselli, Garofalo;
  • Arbitro: Grasso di Ariano Irpino (Biffi di Treviglio e Ravera di Lodi);
  • Note: espulso Salvo al 75′;
  • Ammoniti: Artistico, Risolo; Emmausso, Montegaudo, Dutu, Macca, Molnar, Recuperi: 3’ e 6′;
  • Marcatori: al 5’ Emmausso, al 12’ Zunno, al 19’ Artistico al 39’ Macca, all’88’ Frisenna.

Serie C, il programma della 24ma giornata:

  • Venerdì 2 febbraio – Az Picerno-Turris 1-0; Foggia-Catania 1-1; Juve Stabia-Audace Cerignola 4-0; Latina-Giugliano 0-1;
  • Sabato 3 febbraio – Messina-Virtus Francavilla 3-2; Sorrento-Crotone 1-1; Casertana-Potenza alle 20.45; Monopoli-Avellino alle 20.45; Taranto-Monterosi Tuscia alle 20.45;
  • Domenica 4 febbraio – Benevento-Brindisi alle 14.

Classifica provvisoria:

  • Juve Stabia 51*; Az Picerno 42; Avellino 41; Benevento e Crotone* 40; Casertana 39; Taranto 38; Sorrento* 36; Audace Cerignola* 35; Giugliano* 33; Latina* 31; Catania 30; Potenza 29 e Messina* 29; Foggia* 26; Monopoli 23; Turris* e Virtus Francavilla* 21; Brindisi 16; Monterosi Tuscia 15. Con l’asterisco una partita in più.