Lo ha dichiarato oggi a Repubblica, il senatore Emilio Carelli (Coraggio Italia): “Draghi al primo scrutinio e poi un centro moderato ampio”

“PENSIAMO SIA LA SCELTA MIGLIORE PER LA SUA COMPETENZA ED AUTOREVOLEZZA, E' RISPETTATO IN EUROPA E NEGLI STATI UNITI”

374

Articolo…, tratto da… www.cronacapolitica.it.

Per l’ex senatore dei 5s, oggi in Coraggio Italia con Giovanni Toti, la soluzione migliore è Mario Draghi da eleggere alla prima votazione come Ciampi perché “pensiamo sia la scelta migliore per la sua competenza ed autorevolezza, è rispettato in Europa e negli Stati Uniti”.

Emilio Carelli a Repubblica risponde anche sull’opzione Berlusconi: “Noi riteniamo che il presidente della Repubblica debba rappresentare l’unità della nazione, se ci fosse un accordo tra tutti i partiti allora lo voteremmo. Ma sento parlare di franchi tiratori all’interno del centrodestra, i veti da Pd e 5 Stelle sono noti, quindi tutte queste non sono premesse favorevoli”

Poi Carelli conferma i contatti al centro con Renzi. Un patto che parte dal Quirinale per giungere alle prossime politiche in un sistema nuovo proporzionale. “Ci stiamo confrontando molto con Matteo Renzi e Italia Viva. La speranza è che questo passaggio sia il primo passo verso la creazione di un centro moderato ampio, che unisca identità diverse, anche in vista delle prossime elezioni”, conclude Carelli.