“Perchè nasce questa pagina…”

LO HANNO SCRITTO SU FACEBOOK, NEL MESE DI FEBBRAIO SCORSO I PROMOTORI DI UNO SPAZIO SU FACEBOOK DENOMINATO PROGETTO POLIFEMO A MESSINA

0
117

“Perchè nasce questa pagina…”. Lo hanno scritto su Facebook, nel mese di febbraio scorso i promotori di uno spazio su Facebook denominato Progetto Polifemo.

Hanno proseguito tali cittadini: “Polifemo era una gatta figlia di nessuno, forse figlia dell’abbandono, ma che sul territorio aveva finalmente trovato una casa, una famiglia. Polifemo, chiamata così perché aveva perso un occhio, nonostante la sua disabilità, era una gattina vispa e molto affettuosa che viveva in strada a Messina. A poco a poco, con il suo desiderio di coccole, aveva conquistato il cuore di tutto il vicinato. Dai bambini ai più anziani, Polifemo non negava a nessuno una strusciatina o una testatina ed il -miao- di benvenuto nella sua -zona- era dedicato a tutti. Proprio a tutti. Il 25 gennaio 2021, però, è successa una cosa terribile, una cosa che non sarebbe mai dovuta succedere. Polifemo è stata aggredita e uccisa da due pastori tedeschi, molto probabilmente scappati non si sa a chi e non si sa da dove. Ed è da questa tragica storia e nel ricordo di Polifemo che nasce la pagina”.

“Nasce con lo scopo di studiare, promuovere e attuare iniziative e programmi diretti a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni cittadine, in merito ai diritti degli animali, in primo luogo di quelli abbandonati, maltrattati, avvelenati e randagi, a partire dal diritto alla vita e all’integrità fisica, e nasce anche con lo scopo di progettare e realizzare attività finalizzate alla diminuzione ed eliminazione del fenomeno randagismo”.

Gli appartenenti a questo gruppo hanno inviato in questi giorni una lettera indirizzata al Sindaco del Comune di Messina, Cateno De Luca, al Presidente del Consiglio Comunale e ai consiglieri Comunali… per chiedere l’istituzione della Consulta municipale per difendere gli amici a 4 zampe.